il 60 minuto: un Saturday Night da NHL

Sono stati 11 i match giocati in questo “Saturday Night” di NHL.

Battuta d’arresto per i Bruins, fermati dai Flyers sul ghiaccio di Philadelphia per 3-1. Aprono le danze i Flyers con Knuble in superiorità e Read. Nel terzo, Horton regala qualche speranza ai Bruins ma Fedotenko segna l’empty net goal e chiude i conti. Prosegue invece la striscia positiva dei Penguins, ora a quota 15 vittorie consecutive, contro gli Islanders, superati con un secco 2-0 nonostante in grave infortunio di Crosby, uscito malconcio dopo aver preso un disco in faccia. Nonostante la pressione degli Isles, Vokoun è insuperabile e alla lunga la qualità dei Pens è uscita, segnando 2 reti nel terzo periodo (Cooke e Neal) che regalano la quindicesima vittoria di fila.

Con una grande prestazione di Peters, gli Hurricanes espugnano la MTS Centre di Winnipeg con un secco 3-1. Semin e Jokinen aprono le danze in avvio per gli Hurricanes. Il Jokinen dei Jets accorcia e regala qualche speranza ai suoi, speranze che però vengono azzerate da Staal che, segnando il 3-1, chiude i giochi regalando ai suoi la vittoria. Servono 60 minuti e 50 secondi per vedere la prima marcatura tra Avalanches e Predators: sulla stecca di Barrie c’è il goal vittoria per gli Avalanches, nonostante una gara dominata dai Preds.

Con il rigore decisivo di Ovechkin i Capitals in rimonta espugnano il ghiaccio di Buffalo: dopo essere stati avanti 2-0 prima (Ehrhoff e Leino) e 3-1 poi (Ovechkin per i Caps e Leino) i Sabres si fanno rimontare nel terzo sotto i colpi di Brouwer in short-hand e Green (a 40 secondi dalla fine), per poi capitolare proprio ai penalty. Una sontuosa prestazione di Price, che ottiene un eccezionale shutout, i Canadiens superano per 3-0 i Rangers: il portiere di Montreal para tutti i 37 tiri in porta scagliati dai Rangers, mentre il suo omologo capitola 2 volte nel primo (su Seguin e Plekanec) e una volta nel terzo (Gallagher in superiorità) e ottengono un’importante vittoria per la classifica di Division.

Con un Kadri in stato di grazia e un Reimer in versione saracinesca i Maple Leafs espugnano il ghiaccio di Ottawa con un secco 4-0: apre le danze Lupul nel primo periodo, poi sale in cattedra Kadri che con una rete nel secondo e due nel terzo conquista il personale Hat-Trick e, complice il suo goalie che ha fermato tutti i 31 tiri scagliati verso la propria gabbia regala ai suoi la vittoria. Si chiude all’overtime sulla rete di Kulikov la contesa tra Panthers e Devils, che regala ai Panthers la vittoria tra le mura amiche: una rete a testa nel primo (Bernier e Matthias) e nel terzo (sempre Bernier e Matthias) avevano chiuso in parità i 60 regolamentari.

Con il rigore decisivo dell’ex Cortina Matt Cullen gli Wild superano tra le mura amiche i Kings, dopo essere stati sotto 3-1 hanno saputo impattare con le reti nel terzo di Coyle e Parise. Gli Oilers mantengono il fattore campo schiantando con un secco 4-0 i Canucks: al settimo minuto del primo periodo il match era già chiuso sul risultato di 4-0, con 2 reti ai danni di Schneider e 2 a carico di Luongo. Per il portiere ex Ambrì solo 2 minuti nella gabbia e 2 reti subite. Ai tiri di rigore, gli Sharks conquistano il punto supplementare grazie alla rete di Couture e a tutti gli errori dei tiratori di Phoenix: equilibrati i tempi regolamentari, con due gol per parte (Gordon e Vrbata per i Coyotes, Pavelski e Vlasic per gli Sharks)

I risultati del 30/03/2013

Bruins @ Philadelphia 1-3
Islanders @ Pittsburgh 0-2
Hurricanes @ Winnipeg 3-1
Predators @ Colorado 0-1 OT
Capitals @ Buffalo 4-3 SO
Rangers @ Montreal 0-3
Maple Leafs @ Ottawa 0-4
Devils @ Florida Panthers 3-4 OT
Kings @ Minnesota 3-4 OT
Canucks @ Edmonton 0-4
Coyotes @ San Josè 3-2 SO