Playoff QG6: Asiago travolge il Bolzano e conquista la semifinale

Supermercati Migross Asiago – Hockey Club Bolzano 6-2 (3-1, 1-0,2-1)

di Davide Trevisan

La Supermercati Migross Asiago travolge l’Hockey Club Bolzano in gara 6 dei quarti di finale scudetto e conquista l’accesso alla semifinale contro il Val Pusteria. Grande partita quella disputata dai giallorossi che hanno sofferto la verve bolzanina nei primi minuti di gioco per poi prendere in mano le redini del match dominando fino al 60°.
Come nelle ultime partite Parco deve fare a meno dell’infortunato Benetti e relega Rebek in tribuna per turnover. Dorigatti, uscito malconcio da gara5, è invece l’unico giocatore indisponibile per Brian McCutcheon.
Bolzano che parte molto aggressivo con Flynn che spara alto da buona posizione ed un minuto dopo McCutcheon, in azione solitaria, impegna seriamente Plante con il puck che si ferma giusto sulla riga. Asiago risponde con DiDomenico che fa tutto da solo creando non pochi grattacapi alla difesa ospite che libera lo slot in qualche modo. Al 3° “foxes” in vantaggio con un azione della linea classe 89: Insam difende il puck sulla balaustra e serve Gander abile a vedere e trovare Bernard che dai due metri non fallisce. Immediata la reazione stellata: Casetti spara dalla blu, SexSmith respinge corto e Borrelli insacca. Match teso e nervoso e panche puniti che cominciano a riempirsi. In situazione di quattro contro quattro Zanette al 14° si destreggia bene due volte trovando però l’opposizione del portiere. Al 16° ingenuo quanto plateale pugno di Flynn a Bentivoglio nei pressi della panca bolzanina; nel powerplay che ne consegue il Bolzano prima si rende pericoloso con Sharp e poi capitola: DiDomenico è incontenibile e da solo contro quattro riesce ad andare al tiro, SexSmith respinge e Ulmer ribadisce in rete. Migross che non alza il piede dall’accelleratore ed a 5 secondi dalla prima sirena sigla il 3 a 1 con Bentivoglio che, da due passi, devia con il corpo il disco messo in mezzo da DiDomenico.
Ripresa che si apre con il powerplay bolzanino al 24° (out Strazzabosco) ma lo special team stellato regge bene. Al 29° un’azione del primo blocco stellato genera una mischia sottoporta con il disco che finisce in rete con un po’ di fortuna, gol che viene attribuito a DiDomenico. Bolzano che reagisce e con Borgatello colpisce un palo che da l’illusione del gol che rimane tale anche dopo la visione dell’instant replay da parte del capo arbitro.
Ultimo drittel con i biancorossi che si giocano il tutto per tutto siglando la seconda rete dopo 45 secondi grazie alla deviazione vincente di Sharp su tiro di McCutcheon. Asiago non si scompone e continua a giocare bene, Zanette si guadagna il powerplay subendo fallo da Borgatello al 46°: un minuto dopo invenzione di DiDomenico che scarta due avversari e mette al centro dove lo stesso Zanette si fa trovare pronto e buca SexSmith tra i gambali. Seguono due lampi dei foxes con McCutcheon prima e Zisser poi. Altro powerplay stellato al 53° che frutta la sesta rete: bordata di Sullivan dalla blu e rebound vincente di Ulmer. I restanti minuti sono senza spunti di cronaca ed alla sirena esplode la gioia dei quasi 2000 dell’Odegar. Migross che avanza così in semifinale dove per il quarto anno di fila incrocerà le stecche del Val Pusteria a partire da Giovedì sera.

Reti: 03.08 (0-1) Bernard (Gander, Insam); 04.27 (1-1) Borrelli (Zanette, Casetti); 17.33 (2-1, PP) Ulmer (DiDomenico, Miglioranzi); 19.55 (3-1) Bentivoglio (DiDomenico, Ulmer); 29.02 (4-1) DiDomenico (Bentivoglio, Ulmer); 40.45 (4-2) Sharp (McCutcheon); 47.41 (5-2, PP) Borrelli (DiDomenico, Sullivan); 53.15 (6-2, PP) Ulmer (Sullivan, Borrelli).
Supermercati Migross Asiago: Plante (Tura); Sullivan, Marchetti S.; Ulmer, Bentivoglio, DiDomenico; Strazzabosco”A”, Miglioranzi;  Tessari M., Borrelli “C”, Zanette; Casetti; Presti, Rigoni, Stevan; Tessari N.. Allenatore: John Parco
Hockey Club Bolzano: Sexsmith (Hell); Ambrosi, Borgatello; Bernard, Flynn, Insam; Egger”C”, Oberdorfer; Sharp, McCutcheon, Ladanjy; Delmore; Zisser”A”, Walcher, Gander; Fabris; Gilmozzi; Wunderer. Allenatore: Brian McCutcheon
Arbitri: Luca Cassol e Leandro Soraperra (C. Biacoli e L. Zatta)
Tiri: 33-25 (14-8, 13-7, 6-10)
Penalità: 8-12 (8-10, 4-6, 0-4)

httpvh://www.youtube.com/watch?v=j6d0JeexD90

Tags: