Il Pergine Sapiens lotta, ma vince il Gherdeina

(comun. stampa HC Pergine) – Il Pergine Sapiens lotta al Pranives, giocandosela per lunghi tratti alla pari con i padroni di casa, ma i tre punti alla fine vanno al Gardena, che blinda il sesto posto, distaccando ulteriormente le linci in classifica: per i biancorossi valsuganotti i playoff sono ora molto lontani. Le due squadre scendono sul ghiaccio concentrate, ognuna con l’intento di portare a casa i tre punti: il Gardena sblocca il risultato dopo cinque minuti, quando Stampfer sfrutta al meglio l’assist di Stephens; il Pergine Sapiens ci impiega qualche minuto a reagire, sprecando una doppia superiorità numerica, ma a metà frazione raggiunge il meritato pareggio con la rete di capitan De Toni. Il secondo drittel comincia con le linci in attacco: gli sforzi dei ragazzi di Liberatore vengono premiati al quarto minuto, quando Piva porta in vantaggio gli ospiti, ammutolendo il Pranives. La risposta dei padroni di casa è lenta, ma vincente: i gardenesi riportano la gara in pareggio al dodicesimo con Stephens, mentre al sedicesimo Kevin Senoner, bestia nera dei perginesi, sigla la terza rete altoatesina. Nell’ultimo parziale il Gardena prende il largo: i giocatori di Prior attaccano con l’intento d’incrementare il vantaggio, per mettere al sicuro il risultato, ma la difesa del Pergine Sapiens tiene bene il campo. A cinque minuti dalla sirena, Stampfer, riesce a superare Platè, siglando la personale doppietta. Il gol subito spegne le velleità delle linci, che subiscono la quinta rete con Demetz alcuni secondi dopo. Nell’ultimo incontro della settimana il Pergine Sapiens ospiterà domenica pomeriggio la capolista Vipiteno: primo ingaggio alle 18.30.