Serie A2: vincono Merano e Gherdeina

(da LIHG.IT)

HC Gherdeina – SV Caldaro Rothoblaas 6-5 d.t.s. (1:2, 3:1, 1:2, 1:0)

I padroni di casa si presentano all’ingaggio iniziale senza Oliver Schenk e Fabio Kostner. I Lucci, dal canto loro, non hanno a roster né Mirko Quinz, né il rientrante Leonhard Rainer. Match immediatamente scoppiettante, con gli ospiti che ci impiegano 1 minuto e 44 secondi per spezzare l’equilibrio: Michael Felderer. I ladini, in ogni caso, non si perdono d’animo e a metà frazione pareggiano i conti con Fabrizio Senoner. In finale di periodo, però, nuovo allungo del Caldaro, affidato a Thomas Pichler. Anche dopo la sosta la gara rimane frizzante e al 28.28 il Gherdeina centra il secondo aggancio della serata, firmato dal canadese Mitch Stephens, per poi portarsi a condurre per la prima volta in serata grazie a Benjamin Kostner (29.45). Questa situazione di punteggio dura però davvero poco, visto che al 32.12 Alex Andergassen mette dentro il disco che vale il 3 a 3. Una nuova emozione si registra poi al 35.37: Benjamin Kostner fa doppietta e permette ai suoi di andare negli spogliatoi in vantaggio. I ragazzi di Sandlin si ripresentano sul ghiaccio più che agguerriti e al 49.24 fissano il 4 a 4, a referto con Ruben Rampazzo. Gli ospiti non si accontentano e poco più di 3 minuti dopo trovano il sorpasso grazie a Steve Pelletier. Il nuovo vantaggio dei Lucci regge sino a 18 secondi dalla terza sirena, quando Gabriel Vinatzer porta la contesa al supplementare. I ladini si dimostrano ancora decisivi nelle battute finali del tempo, mettendo dentro il disco della vittoria a 4 secondi dai rigori con Ryan Gaucher.

HC Gherdeina: Florian Grossgasteiger (Giancarlo Kostner), Benjamin Bregenzer, Ryan Gaucher, Fabian Costa Fabrizio Senoner, Simon Vinatzer, Gabriel Lang, Marco Senoner, Rupert Stampfer, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Benjamin Kostner, Davide Holzknecht, Gabriel Senoner, Aaron Pitschieler. Coach: Pepi Linder

SV Caldaro Rothoblaas: Martino Valle da Rin (Daniel Morandell), Thomas Waldthaler, Adrian Marzoner, Daniel Spinell, Ruben Rampazzo, Lukas Schweigkofler, Steve Pelletier, Markus Kofler; Matias Loppi, Alexander Andergassen, Patrick Thomaser, Brian Belcastro, Raphael Andergassen, Patrick Gius, Thomas Pichler, Lorenz Röggl, Michael Felderer, Manuel Gamper, Daniel Morandell, Alex Tauferer. Coach: Thomas Sandlin

Reti: 0:1 Michael Felderer (1.44), 1:1 Fabrizio Senoner (9.26), 1:2 Thomas Pichler (19.43), 2:2 Mitch Stephens (28.28), 3:2 Benjamin Kostner (29.45), 3:3 Alex Andergassen (32.12), 4:3 Benjamin Kostner (35.37), 4:4 Ruben Rampazzo (49.24), 4:5 Steve Pelletier (52.36), 5:5 Gabriel Vinatzer (59.42), 6:5 Ryan Gaucher (64.56)

 

HC Merano Pircher – Ev Bozen 84 Groupon 6-1 (1:0, 4:0, 1:1)

I bianconeri, che ritrovano tra i pali Vincenzo Marozzi, devono rinunciare al solito Michael Stocker. In casa EV Bozen mancano all’appello Christian Fabbretti, Roland Battisti e Manuel Accarino. La sfida appare decisamente equilibrata nel corso delle prime battute, con i padroni di casa che provano a fare qualcosa di più degli avversari, non riuscendo però a passare. Quando sembra arrivato il momento degli ospiti, che possono contare a metà tempo di un powerplay a favore, sono le Aquile a passare, grazie a capitan Max Ansoldi. Nel corso del periodo centrale i ragazzi di McKay legittimano la loro superiorità. Al 25.05 Taggart Desmet raddoppia, mentre, poco prima del giro di boa, il Merano realizza altre due volte: autori dei gol Patrick Cainelli e Daniel Frank. Lo stesso Frank si rende protagonista al 38.55, insaccando la doppietta personale e fissando il parziale di 5 a 0. Anche dopo la seconda pausa Daniel Frank non perde la sua vena realizzativa, facendo tripletta al 42.38. Sull’altro fronte la compagine del capoluogo riesce finalmente a bucare la guardia di Marozzi al 44.14, grazie a Paolo Widmann, alla prima realizzazione stagionale. L’incontro si chiude praticamente qui, visto che gli ultimi minuti non regalano più variazioni nel punteggio.

HC Merano Pircher: Vincenzo Marozzi (Massimo Quagliato); Jan Mair, Daniel Valgoi, Viktor Wallin, Danny Eliscassis, Philipp Beber; Michele Ciresa, Max Ansoldi, Julian Schwienbacher, Taggart Desmet, Thomas Mitterer, Stefan Palla, Daniel Rizzi, Patrick Cainelli, Davide Turrin, Michael Guarise, Viktor Schweitzer, Stefan Kobler, Daniel Frank
Coach: Doug Mckay

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (Federico Tesini); Stanislav Jasecko, Matteo Lotti, Matthias Albarello, Luca Franza; Oliver Schenk, Dylan Stanley, Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Nicolò Pace, Simon Obexer, Christian Timpone, Daniele Da Ponte, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Alexander Pancheri, Lorenzo Piccinelli, Paolo Widmann. Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Max Ansoldi (11.47), 2:0 Taggart Desmet (25.05), 3:0 Patrick Cainelli (29.03), 4:0 Daniel Frank (29.55), 5:0 Daniel Frank (38.55), 6:0 Daniel Frank (43.28), 6:1 Paolo Widmann (44.14)

 

Tags: