Il resoconto del ventesimo turno

di Max

Per la concomitanza degli impegni Europei in IIHF Continental Cup del HC Bolzano, la Ventesima giornata del campionato Nazionale di Serie “A”, prevedeva che si disputassero solo quattro partite. I derbies bellunese ed altoatesino sono andati ad Alleghe e Val Pusteria, il Fassa ha ritrovato la vittoria a spese dell’Asiago mentre il Valpellice ha stravinto al Pala Vuerich contro il Pontebba.

Alla Leitner Solar Arena di Brunico il derby l’ha vinto il Val Pusteria. Diciamo subito che è stato un incontro più combattuto che ben giocato, che i primi due drittel hanno avuto un esito estremamente incerto e che solo nel tempo finale i padroni di casa sono riusciti ad aver la meglio della tenace resistenza dei Rittner Buam. Ventisette secondi ed è subito 1:0 grazie alla segnatura di Pat Kavanagh, ma gli ospiti non ci stanno e per due volte, con Kevin Mitchell, sfruttano altrettante situazioni di vantaggio numerico ribaltando così il risultato. Sempre su power play arriva però il pareggio Brunicense ed è ancora Pat Kavanagh a segnarlo. I Lupi si portano in vantaggio con Pat Iannone ma il power play dei Buam funziona ed a poco più di un minuto dalla fine del drittel Greg Jacina riporta il risultato in parità. La prima sirena sancisce il 3:3 con ben 20 minuti di penalità (12 per i giallo neri ed otto per gli ospiti). Nel secondo tempo i padroni di casa iniziano a prendere maggiormente le misure al Renon ma la traversa piena si oppone ad una gran conclusione di Lukas Tauber. Gli ospiti trovano invece la segnatura con Alexander Eisath e mantengono il vantaggio fino a 2 secondi dal fischio della seconda sirena quando Ben Guitè di forza riporta i suoi in parità. Il terzo drittel è un monologo di tiri e di gioco pusterese (48 a 28 il computo finale). Il derby si risolve a meno di cinque minuti dal termine allorquando la capolista sfrutta la situazione di doppia superiorità numerica (penalità subite da Kevin Mitchel e T.J. Kemp) andando a segno con Christian Willeit. Il 6:4 arriva a 15 secondi dalla fine. Nel tentativo di recuperare lo svantaggio, coach Bob Wilson toglie Justin Pogge ma subisce l’empty net goal di Pat Kavanagh che fa tripletta e da il via al tripudio dei supporter Brunicensi. Spettatori: 2.050. Arbitri: Bosio, Ferrini, Pardatscher e Stefenelli.

Grande spettacolo nel derby Bellunese dell’Alvise De Toni: vince l’Alleghe ma il Cortina porta le civette all’overtime a dimostrazione di un grandissimo equilibrio sul ghiaccio Il primo drittel si era chiuso sull’unica segnatura di Daniele Veggiato, nella seconda parte il Cortina ha prima pareggiato con Derek Karl Edwardson sfruttando mirabilmente una situazione di power play poi è passato in vantaggio con Matt Siddal. Nel terzo tempo in meno di un minuto i padroni di casa per due volte (Jeff Lo Vecchio e Jonas Johanson) hanno messo il puck nella gabbia avversaria e hanno dato l’impressione di aver chiuso l’incontro. Ma il power play del Cortina questa sera ha funzionato alla grande e in superiorità numerica gli Ampezzani hanno pareggiato i conti con Matt Siddal. Si é quindi andati all’overtime e qui ha deciso tutto una bomba sotto la traversa di Jonas Johanson che ha firmato il definitivo 4:3. Spettatori: 1.418. Arbitri: Cassol, Gamper D., Mazzocco, Zatta.

Dopo sette sconfitte consecutive il Fassa è tornato a rivedere la luce della vittoria. Era dal lontano 25 ottobre che i ladini non riuscivano nell’impresa, allora furono necessari i tiri di rigore per piegare il Renon (4:3). Stasera, invece, il Fassa ha messo sotto, in rimonta, i giallorossi Asiaghesi chiudendo vittoriosamente il match nei sessanta minuti regolamentari. L’Asiago aveva chiuso il primo tempo in vantaggio, alla marcatura di Stefano Margoni avevano risposto gli acuti giallorossi di Paul Zanette e Layne Ulmer. Poi, nei due drittel successivi, il Fassa aveva rinserrato le file; prima c’era stato il pareggio di Petr Kalus che aveva chiuso il secondo tempo e quindi nel terzo finale il sorpasso di Enrico Chelodi. Il perdurante vantaggio ladino aveva costretto, nel finale, coach John Parco a togliere il suo portiere per cercare la rimonta ma, come spesso avviene, la disperata mossa aveva portato l’effetto contrario e l’incontro si era chiuso con l’empty net goal di Stefano Margoni. Spettatori: 286. Arbitri: Metelka, Pianezze, De Toni e Soia.
Il Pontebba ha subito contro il Valpellice un’altra pesante sconfitta. Il match ha messo in mostra una schiacciante superiorità tecnico tattica degli ospiti che hanno vinto con pieno merito. I Friulani hanno dato prova di carattere ed hanno messo in campo tutta la rabbia accumulata per la pesante sconfitta subita giovedì a Collalbo, sono partiti lancia in resta, passando addirittura in vantaggio ma poi hanno dovuto pagare dazio di fronte ad una formazione decisamente molto meglio attrezzata. Le marcature: (Erik Weissmann (P), 2 Brodie Dupont (V) 2 Marco Pozzi (V) Nate Di Casmirro (V), 2 Anthony Aquino (V), Patrick Rizzo (P). Spettatori: 345. Arbitri: Gastaldelli Benvegnù, Cristeli C., Caligaro.

sabato 24 novembre 2012;
risultati della ventesima giornata:
Alleghe Tegola Canadese – Hafro Cortina 4:3 ot (1:0, 0:2, 2:1, 1:0)
Val di Fassa Ferrarini – Migross Supermercati Asiago 4-2 (1:2, 1:0, 2:0)
Aquile FVG Pontebba – Valpellice Bodino Engineering 2:7 (1:4, 1:1, 0:2)
Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Renon Sport Renault Tracks 6:4 (3:3, 1:1, 2:0)
Milano Rossoblu – HC Bolzano Foxes : sarà recuperata martedì 4 dicembre

Classifica:
Lupi Fiat Professional Val Pusteria 51
Alleghe Tegola Canadese 39
Valpellice Bodino Engineering 37
Renon Sport Renault Tracks 35
HC Bolzano Foxes 33 *
Milano Rossoblu 28 *
Migross Supermercati Asiago 28
Hafro Cortina 22
Val di Fassa Ferrarini 16
Aquile FVG Pontebba 8
* una partita in meno.

Tags: