KHL: Dynamo Mosca e Traktor ancora in vetta

Quella che si è appena conclusa è stata una settimana particolarmente interessante, specialmente ad Ovest, dove le prime della classe hanno incrociato le stecche in una serie di scontri diretti. Nel frattempo, il Lev Praga ha esonerato il coach Josef Jandac dopo la settima sconfitta consecutiva.

EASTERN CONFERENCE
di Nicola Tosin

Nonostante la sconfitta maturata a Donestk agli SO, il Traktor mantiene la vetta della Eastern grazie alla vittoria in terra lettone. Tali passi falsi non vengono sfruttati dal Sibir, che porta a casa due sconfitte in altrettante sfide giocate, passando così dalla seconda alla quinta posizione. Come runner-up attuale troviamo un Avangard in continua ascesa, nonostante il mezzo palso effettuato in casa della Dinamo Minsk e fresco di vittoria sullo Yugra. Nonostante l’ottima settimana, viste le due vittorie (di cui una oltre i 60′ regolamentari), l’Ak Bars si è trovato a cedere la terza posizione a causa delle maggiori uscite settimanali dei diretti avversari. Competitori che rappresentano la città di Magnitogorsk, costretti a lasciare 2 punti, dei 9 disponibili, in terra ucraina.
Ultimi 7 giorni positivi anche per il Neftekhimik, e mediante i 5 punti conquistati sui 6 disponibili riesce a scalare la classifica di due posizioni, dall’ottava alla sesta. Situazione non bissata dal Salavat, che riesce ad espugnare il ghiaccio Novosibirsk ma perde contro Amur e Neftekhimik. Fondo della classifica in cui troviamo le stesse compagini di 7 giorni or sono : Yugra, Amur e Avtomobilist. Nonostante ciò, nota positiva per Yugra e Amur : i punti dall’ottava posizione sono passati da 5 a 4.

Classifica

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Traktor
19
12
0
1
2
0
4
64-40
40
2
Avangard
21
7
4
2
1
1
6
55-55
35
3
Metallurg Mg
19
11
0
0
3
2
3
57-40
38
4
Ak Bars
20
9
0
3
3
1
4
58-42
37
5
Sibir
21
8
1
3
1
1
7
51-48
34
6
Neftekhimik
20
6
3
3
2
1
5
65-65
33
7
Barys
21
9
0
0
2
3
7
58-58
32
8
Metallurg Nk
22
8
1
1
3
1
8
65-68
32
9
Salavat Yulaev
21
6
2
2
4
0
7
56-61
30
10
Yugra
21
8
0
1
2
0
10
63-72
28
11
Amur
22
6
1
1
1
0
13
48-61
23
12
Avtomobilist
20
3
0
1
1
1
14
41-73
13

WESTERN CONFERENCE
di Simone Quargnal

Ad Ovest hanno già raggiunto la soglia dei 40 punti ben tre formazioni. Davanti a tutti, forti di 42 punti, la Dynamo Mosca di Alexander Ovechkin, “finalmente” fermata da un superlativo Torpedo con un perentorio 4:0 mercoledì pomeriggio, dopo un mese esatto dall’ultima sconfitta maturata ai tempi regolamentari. Il Lokomotiv Yaroslavl guida il treno della Tarasov Division con 40 punti: i rossoblù hanno affrontato, in settimana, le due dirette rivali per la prima posizione nella Conference, perdendo 3:0 contro la Dynamo Mosca e rifacendosi di misura contro lo SKA (doppietta di Guskov). La squadra di San Pietroburgo ha finora messo in saccoccia gli stessi punti del Lokomotiv, ma in virtù della posizione nella Bobrov Division di deve accontentare della terza piazza nella graduatoria per Conferences. Un Ilya Kovalchuk in forma smagliante, però, non è bastato alla compagine rossoblù, sconfitta nell’ultima settimana prima dal Lokomotiv e poi dal Torpedo. Era dal 17 settembre che lo SKA non andava a punti.

In quarta posizione a 37 punti il CSKA dell’attuale top scorer Alexander Radulov e del goalie Rastislav Stana, primo della classe sia per save percentage che per GAA. Tre punti sotto il Torpedo ammazza-grandi, capace di liquidare con quattro reti ciascuna Dynamo Mosca (mercoledì) e SKA (venerdì). Dietro il Severstal, ancora in cerca della prima vittoria stagionale all’overtime, il Donbass Donetsk a 26 punti.

A venticinque punti, proprio a cavallo dell’ottava posizione (è ancora presto per parlare di playoff, ma stare al di sopra della “linea rossa” fa pur sempre morale) troviamo un gruppetto di quattro squadre, composto da una Dinamo Minsk in deciso rialzo, dallo Slovan Bratislava, dall’Amur e dal Vityaz, il quale ha conquistato più di metà dei suoi punti ai tempi supplementari o ai rigori.

Dopo i fasti d’inizio stagione, il Lev Praga annaspa ora in dodicesima posizione: la doppia sconfitta contro il CSKA ha portato il management del team a licenziare coach Jandac, rimpiazzandolo temporaneamente con la coppia Jiri Kalous e Vitaly Karamnov. Attualmente i praghesi condividono con l’Avtomobilist (contro il quale era arrivata l’ultima vittoria, prima di sette sconfitte consecutive) il titolo di peggior attacco dell’intera Lega (41 reti). Dietro ai Cechi rimangono solamente lo Spartak (peggior difesa della Conference) e la Dinamo Riga, che venerdì contro l’Avtomobilist ha interrotto a cinque il filotto di sconfitte.

Classifica

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Dynamo Msk
20
11
0
4
0
1
4
60-39
42
2
Lokomotiv
20
10
1
4
0
0
5
51-41
40
3
SKA
19
13
0
0
1
0
5
73-51
40
4
CSKA
20
9
3
2
0
0
6
53-42
37
5
Torpedo
19
10
0
0
3
1
5
67-54
34
6
Severstal
20
8
0
1
2
3
6
45-43
31
7
Donbass
21
5
1
3
3
0
9
50-54
26
8
Dinamo Mn
20
6
3
0
0
1
10
44-59
25
9
Slovan
19
5
0
4
2
0
8
48-52
25
10
Atlant
21
5
0
3
1
3
9
53-62
25
11
Vityaz
21
4
0
4
4
1
8
45-52
25
12
Lev
19
7
0
1
1
0
10
41-48
24
13
Spartak
21
5
1
1
3
1
10
50-66
23
14
Dinamo R
21
4
2
1
1
1
12
45-60
20

Tags: