Alla Slovacchia la Belarus Cup

Si è svolta venerdì e sabato sul ghiaccio di Minsk la Belarus Cup 2012. Quattro le squadre partecipanti: i padroni di casa, la Germania, la Slovacchia e la Svizzera.

Nella prima giornata di gare si sono svolte le semifinali.
La Svizzera si trova di fronte la Slovacchia, un avversario ostico, ma parte bene e dopo un primo tempo a reti inviolate va a segno nel secondo drittel grazie ad una rete del top-scorer LNA Damien Brunner (assistito da Wick e Bezina a 36’48”). Davanti ad un migliaio di spettatori la nazionale rossocrociata vede avvicinarsi la finale e Tobias Stephan inizia a gustare uno shutout. Ma al minuto 55 avviene l’irreparabile, la Slovacchia preme sull’acceleratore andando a segno due volte: a 55’11” Juraj Mikus (assistito da Dravecky) riporta in parità l’incontro e dopo 29” Rastislav Spirko (assistito da Mikus e Miklik) porta in vantaggio i campioni del mondo del 2002. Simpson prova a levare Stephan dalla porta, ma in questo modo gli svizzeri subiscono un’ulteriore rete a 15” dal termine (Juraj Mikus assistito da Mihalik e Miklik).

Nel secondo incontro di giornata, davanti a circa 8000 spettatori, la Bielorussia affronta e affonda la Germania. I padroni di casa vanno a segno per la prima volta a 11’41” in “box-play” con Andrei Stepanov assistito da Kitarov. Nel secondo tempo la nazionale della Russia Bianca va ancora in rete tre volte, con Anatoli Protasenya (a 24’18”), Andrei Stepanov (a 26’21”) e Aleksei Kalyuzhny (a 28”26′ in power play assistito da Kovyrshin, Kosyuchenok). L’ultimo drittel corre poi senza reti regalando ai padroni di casa la finale e ad Andrei Mezin un bello shutout.

www.swiss-icehockey.ch

Nella seconda giornata si disputano quindi le finali.
Nell’incontro valido per la medaglia di bronzo la Svizzera si vede contrapposta alla Germania. Entrambe le formazioni cambiano goaltender per cercare di ovviare ai brutti risultati della prima giornata del torneo. Davanti a circa 2000 spettatori l’incontro si risolve nei minuti iniziali, l’unica rete dell’incontro sarà quella realizzata di “rovescino” da Michael Liniger a 2’20”. In power play, il giocatore del Kloten è abile a fruttare la mancata trattenuta del portiere avversario Endras su un tiro del compagno di club Stancescu. I restanti minuti sono poi trascorsi senza altre segnature, soprattutto grazie alla buona prestazione del portiere elvetico del Davos Leonardo Genoni, premiato a fine partita come MPV dell’incontro.
Nella finale per il 1° posto si affrontano quindi Bielorussia e Slovacchia. Davanti a più di 10.000 spettatori l’incontro si risolve nei primi 10 minuti di gara. Gli ospiti premono con forza e vanno tre volte in rete: a 23” segna Vladimir Dravecky (assistito da Kukumberg e Ruzicka), raddoppia Juraj Mikus (assistito da Miklik e Stehlik) a 6’46”, imitato da Adam Lapsanski (assistito da Mihalik e Hascak) dopo appena 22”. Ma la Bielorussia sembra reagire e in soli 21” si riporta in gioco con una rete di Aleksandr Kitarov (assistito da Pavlovich). Gli sforzi dei padroni di casa non sono però sufficiente e negli ultimi due drittel gli slovacchi vanno ancora in rete con Kristian Kudroc (assistito da Mikus a 23’36” ) e Marcel Hascak (assistito da Lapsanski a 54’14”), conquistando la Belarus Cup.