La capolista cade al Palaonda

di Fabrizio Bombarda

HC Bolzano Foxes – HC Valpusteria 4-2 (2-0, 1-1, 1-1)

Dopo la aver espugnato l’Olimpico di Cortina, il Bolzano ospita stasera il Val Pusteria. I brunicensi si presentano con le pesanti assenze di Ling, Bona e DiCasmirro, mentre tra i biancorossi manca il solo Bruun. Pronti via e i lupi vanno subito vicini al gol: il bel passaggio di Cullen non viene finalizzato da Jensen per pochissimo. Gli ospiti cercano di sopperire alle molte assenze pattinando molto e pressando gli avversari in tutte le zone del campo. Il Bolzano impiega pochi minuti per prendere le dovute contromisure, infatti al quarto minuto McCutcheon e Borgatello sfiorano il gol. Al nono minuto Jensen già autore di diverse cariche con il gomito alto, viene espulso per due minuti e nel power play seguente Edwardson impegna severamente l’ottimo Stromberg. Al 12:13 il risultato si sblocca: Knacksted difende un disco appena dentro la blu e serve l’accorrente Sharp che fulmina il goalie ospite. La reazione degli ospiti è impalpabile, e due minuti dopo i foxes raddoppiano. Giliati serve un ottimo disco al centro dove Egger, che aveva iniziato il contropiede, è lesto a deviare in porta. Un palo di Sharp all’ultimo minuto legittima il doppio vantaggio dei padroni di casa.

La seconda frazione vede i lupi subito in avanti ben decisi ad impensierire Zaba, visto che nel primo tempo il nr. 1 biancorosso era stato quasi inoperoso. Al 5:09 Egger viene spedito nel penalty box, ma la superiorità numerica ospite dura solo 50 secondi perché al 5:56 anche Cullen si becca due minuti di stop. Al 7:18, appena rientrato dalla penalità, capitan Egger viene pescato benissimo da Edwarsdson che lo lancia solo verso la porta avversaria. Il nr. 17 del Bolzano ubriaca Stromberg con una finta e deposita in rete il tris biancorosso. Chi pensa che il match sia finito, deve ricredersi un minuto dopo. L’ex di turno Giulio Scandella, infatti, è protagonista di una discesa velocissima sulla sinistra conclusa con un tiro molto preciso che sorprende Zaba. Il gol galvanizza gli ospiti che ora ci credono. Il pressing dei giocatori gialloneri aumenta, così come le cariche ai limiti e spesso oltre il regolamento. Gli arbitri però lasciano inspiegabilmente correre.

L’inizio del terzo drittel è di marca ospite. I lupi piantano le tende nel terzo del Bolzano, cercando in tutti i modi di accorciare ulteriormente le distanze. Al quinto minuto arriva però il poker dei padroni di casa: McCutcheon conquista con caparbietà un disco in balaustra e serve Bernard nello slot: il nr. 18 batte agevolmente Stromberg. A questo punto la sfida sembra indirizzata verso i padroni di casa, ma gli ospiti non ci stanno. Continuano le cariche scorrette e le provocazioni, finché, al quindicesimo minuto inizia una rissa davanti alla panchina del Bolzano. Alla ripresa del gioco, Erlacher carica scorrettamente Giliati, innescando un’altra mischia, con Kelly e Knacksted che vengono alle mani. Finalmente gli arbitri decidono di intervenire adeguatamente spedendo Erlacher sotto la doccia. Di solito dopo aver menato le mani e scaricato la tensione, gli animi tornano tranquilli e si può giocare, ma gli ospiti non ne hanno abbastanza e 30 secondi dopo Magnan è autore di un altro fallo plateale ai danni di Insam che fa nuovamente scattare la scintilla. Il punteggio è ormai praticamente acquisito, quindi l’atteggiamento dei giocatori ospiti risulta davvero inspiegabile. Alla terza ripresa del gioco si può finalmente vedere hockey e non pugilato e al 17:39 Jensen batte Zaba per il 4 a 2 finale. Il Val Pusteria si è dimostrato una squadra ostica, compatta e molto motivata. Nonostante le pesanti assenze i ragazzi pusteresi hanno tenuto testa al Bolzano. Peccato per l’atteggiamento disciplinare, assolutamente incomprensibile che ha cancellato dagli occhi dei tifosi una prestazione che era stata senz’altro buona e positiva.

HC Bolzano – Fiat Professional Val Pusteria 4-2 (2-0, 1-1, 1-1)
Marcatori:
12:13 Sharp (Knacksted), 14:51 Egger (Giliati), 27:18 Egger (PP) (Edwardson), 28:29 Scandella, 45:31 Bernard (McCutcheon), 57:39 Jensen (Cullen)
HC Bolzano: Matt Zaba (Günther Hell); Brandon Rogers, Josh Meyers, Alexander Egger, Christian Borgatello, Andrea Ambrosi, Daniel Fabris; Stefano Giliati, Jordan Knackstedt, Mac Gregor Sharp, Marco Insam, Derek Edwarson, Mark McCutcheon, Anton Bernard, Stefan Zisser, Enrico Dorigatti, Christian Walcher. Coach: Adolf Insam
Lupi Fiat Professional Val Pusteria: Mikko Stromberg (Hannes Hopfgartner); Matt Kelly, Christian Willeit, Fredrik Persson, Olivier Magnan, Armin Hofer; Giulio Scandella, Max Oberrauch, Joe Jensen, Joseph Cullen, Thomas Erlacher, Lukas Tauber, Benno Obermair, Viktor Schweizer, Dietmar Gotsch, Manuel Ribul, Felix Haidacher, Ivan Althuber. Allenatore: Teppo Kivela

Migliori in campo: Bolzano: Egger – Val Pusteria: Scandella

freccia dx 2011 interviste

httpvh://www.youtube.com/watch?v=GvLPjAySHuk