Valpe-Renon: La soddisfazione del duo Francella-Ellis

Valpellice-Ritten Sport è stata una partita vietata ai deboli di cuore: i padroni di casa hanno saputo far fronte al goal di Watson, subito dopo appena sedici secondi, regalando emozioni ai 2.300 spettatori che hanno assiepato il Cotta Morandini.

Soddisfazione è stata espressa dalla coppia Francella-Ellis al termine del confronto, il coach torrese confessa che il neo assistant coach “Ha cambiato qualcosa nella tattica in zona neutra, da 1-2-2 siamo passati all’1-1-3 per riempire la zona neutra.” Ellis ha aggiunto che “Il nuovo sistema di gioco sottrae la zona offensiva centrale agli avversari, facendoli pattinare più lentamente e consente ai tre uomini dietro di coprire gli spazi. L’obbiettivo di questa tattica è anche quella di permettere a Regan di veder partire il disco e costringere gli avversari  a tirare da posizione defilata e non da quella centrale che è la più pericolosa. E’ da circa dieci giorni che proviamo questo sistema di gioco in allenamento.”

Francella esalta anche i propri ragazzi: “Con gli uomini contati a causa degli infortuni, per c’è voluto anche cuore vincere questa partita e soprattutto un intenso lavoro da parte di tutti i giocatori”.

Purtroppo lo spazio per i giovani in questo scorcio di stagione, è limitato: “Abbiamo pensato di aggregare qualche giovane alla squadra, anche perchè abbiamo in sospeso la faccenda con il Real Torino: spero si sistemi presto. I giovani li abbiamo portati in trasferta, ma non voglio andare oltre. Mi auguro di recuperare gli infortunati.”
Tornando a parlare della tattica rivelatasi vincente, Mike Ellis puntalizza: “Ho visto giocare il Ritten Sport a Bolzano in Coppa Italia: è una squadra forte con giocatori fisici. La nuova tattica ha il pregio di far risparmiare energie, dal momento che siamo pochi, noi non possiamo fare forecheck, ma dobbiamo stare un po’ più indietro e risparmiare le forze.”
L’infortunio di Saviels rischia di ridurre ulteriormente la truppa biancorossa, “Saviels ha tentato una carica, l’avversario l’ha evitata e il lettone è andato contro la balaustra all’altezza della blu, questo ha riacutizzato il precedente infortunio. Martedì giocheremo senza Ganzak, il quale, in questi giorni non si è allenato. Valuteremo le condizioni di Saviels nei prossimi giorni”.
Con meno uomini a disposizione la Valpe ha dovuto far di necessità virtù, Mike Ellis afferma che “Nel powerplay, durante l’overtime, abbiamo tenuto sul ghiaccio gli stessi uomini per più di due minuti, perché siamo in pochi. Il Ritten Sport ha quattro linee, noi non le abbiamo, ma come detto, questa nuova tattica ci consente di dosare le forze, quindi hanno potuto giocare più  a lungo e non erano stanchi.”

La nuova tattica ha consentito di sperimentare nuove soluzioni “Avevamo Silva e Nikiforuk come centri stasera e abbiamo giocato 1-1-3, dove uno dei tre giocatori in difesa ricopre il doppio ruolo di terzino-attaccante.  In questa modo non si stancano molto, Mc Donough ha giocato più avanti, era un’ala e non un centro, con Luciano Aquino formano una coppia temibile e per questo motivo hanno giocato insieme”. Francella aggiunge che “Silva stasera, ha giocato molto in difesa con intelligenza, inoltre stiamo lavorando per migliorarlo negli ingaggi”.