Una vittoria per la squadra e per il pubblico

(com. stampa H.C. Valpe Buldoggs)

“Per noi e per il pubblico” dice Giulio Francella alla fine di una partita assai bella in cui la Valpe ha vinto per 5 a 2 contro i Lupi del Val Pusteria, dominatori della stagione regolare e freschi vincitori della Coppa Italia.
Quindi un’altra vittima illustre della “Banda Francella” dopo l’Asiago qualche giorno fa; diciottesima vittoria (l’anno scorso 14), 59 punti in classifica (+18) e quinto posto finale per una stagione che non può, almeno per i numeri, essere messa in discussione.
Sono 1.850 gli spettatori armati di “bambam Idroterm” che assordano se stessi ed i giocatori; tra questi il coach della Nazionale Rick Cornacchia e gli ospiti del Match Sponsor Idroterm.
La Valpe aggiunge ai 3 lungodegenti (Johnson, Saviels e Ganzak) anche Frigo influenzato ma dal farmteam arriva il solito bravissimo Moro e l’esperto De Frenza che timbrerà anche la sua presenza in prima linea con un goal.

Scevro da condizionamenti di classifica il match sarà ben giocato da entrambe le parti e vinto dalla Valpe per maggiore convinzione contro un Pusteria dei febbricitanti Siranni, Desmet e Kelly e dell’assente Cullen; tuttavia la faccia di coach Mair a fine match ed i sinceri complimenti ai biancorossi ed a Regan in particolare, depongono in favore di una partita vera e di tre punti meritati grazie alla ritrovata solidità difensiva, ad un finalmente convincente powerplay ed alla serata straordinaria di Kevin Regan al 95 % di salvataggi (39 su 41!).
In rapida successione le reti dell’incontro: apre Iannone in powerplay a 30 secondi dalla fine del primo tempo con una gran botta delle sue che Stromberg non trattiene.

Regan para l'attacco di Max Oberrauch

A metà secondo periodo botta e risposta nello spazio di 20 secondi; prima pareggia Jensen poi è nuovo vantaggio Valpe con una bordata dalla blu di Carter Trevisani al primo goal in biancorosso e dopo la solita prestazione di classe, solidità ed esperienza.
Giallo per la terza rete valligiana, al 35° con De Frenza che devia in rete una combinazione McDonough-Luch Aquino in powerplay: il disco continua tuttavia ad essere giocato per alcuni secondi tra le proteste di pubblico e dei Bulldogs ma Lottarali, alla prima interruzione, riguarda il video e convalida.
Il terzo tempo si apre con la standing ovation alla coppia Iannone – Nikiforuk che duetta di classe e velocità fino al tocco vincente del piccolo canadese, ormai leader incontrastato della squadra. La rete del 4 a 1 non stronca le velleità degli ospiti che due minuti dopo accorciano ancora con Di Casimirro a cui replica immediatamente con caparbietà, e la complicità di Stromberg, Anthony Aquino.
Siamo solo al 45° ma il destino del match è segnato anche se gli ospiti sino al termine impegnano Regan in una serie infinita di grandi interventi sino alla sirena che scatena una ritrovata felicità del pubblico e dei giocatori valligiani.

H.C. VALPELLICE – H.C. VAL PUSTERIA 5 – 2 (1-0) (2-1) (2-1)
Reti:
19.37 Iannone (Trevisani-Canale)
29.51 Jensen
30.09 Trevisani (Pozzi-Iannone)
35.23 De Frenza (McDonough-L.Aquino)
42.43 Nikiforuk (Iannone-A.Aquino)
44.52 Di Casimirro
45.19 A.Aquino (Nikiforuk-Canale)

Le foto della partita: https://www.hockeytime.net/foto/serie-a1?album=32&gallery=472&nggpage=2

Frank De Frenza

Ciao Frank ci dai un giudizio sulla partita?, ed un commento sulla tua posizione in campo, ruolo che prima non faceva nessuno

La partita era poco piu di un amichevole, però per la squadra era importante per riprendere la mentalità vincente prima che iniziassero i playoff, per quanto riguardo me, sono sempre contento ad aiutare i 20 giocatori in spogliatoio, gioco prima per loro e secondo per me stesso, sono molto orgolioso e ho tanta motivazione personale per fare bene, non sono molto elegante però faccio il mio lavoro sul ghiaccio bene e secondo me, meglio essere meno elegante e fare qualcosa di essere elegante e fare niente!

In molti hanno notato che con te la squadra pressa di più ed piu alta e fai un ottimo lavoro davanti porta

Il mio gioco davanti la porta à un gioco sporco però è molto utile e penso di averlo sempre fatto bene

Ultima domanda, secondo Defrenza dove puo arrivare questa Valpe ai play off?

Se giocano tutti per la squadra e con la testa possono vincere tutto però tutti devono tirare nella stessa direzione, adesso penso solo alla mia squadra, però se mi tocca di giocare ancora per la Valpe ci metto tutto sul ghiaccio come sempre!