Il Milano strapazza l’Appiano e vede il quarto posto

di Groden

Hockey Milano Rossoblu-H.C. Appiano 5-1 (2-0; 1-1; 2-0)

Partita importante per la griglia di partenza dei playoff quella che si gioca stasera all’Agorà di Milano tra i padroni di casa e l’Appiano.
Una vittoria significherebbe sperare ancora nel quarto posto, una sconfitta relegherebbe la squadra di Da Rin alla lotta per il quinto posto con il Merano.
I Rossoblu vengono da un brutto periodo; nell’ultimo mese hanno vinto solo con il Real Torino e EV Bozen, troppo poco per una squadra che voleva lottare per i primissimi posti.
Il tournover costringe Perry Johnson in tribuna; assente anche Tomasello.
Nell’Appiano esordio per il nuovo coach Jari Helle che recupera Demetz ma deve far a meno di Tobias e Fabian Ebner, Waldner e Sparber.
Presente alla partita anche un tifoso d’eccezione come Zanetti che presenta la fondazione Pupi dove il capitano dell’Inter è il presidente.

Il match inizia con i padroni di casa subito pericolosi con Borghi, Wunderer e Delfino ma è bravo Demetz a difendere la propria gabbia ma nulla può al 3.06 quando i padroni di casa si portano in vantaggio con un’azione di Lo Presti da dietro la porta che serve DANIEL PERUZZO che supera l’estremo ex Milano.
Al 3.30 i Rossoblu si rendono ancora pericolosi con Migliore.
Al 8.30 è la volta di Kostourek che tira sul corpo di Demetz.
Al 9.40 si vede anche l’Appiano dalle parti di Della Bella con un diagonale di Spelda che esce di poco.
Al 10.59 prima penalità della partita, viene punito per sgambetto Coleman.
Al 12.50 è bravissimo Demetz che da terra para su tiro di Re e poi è il palo a negare la gioia del goal a Borghi, che viene punito 13 secondi più tardi per la prima penalità milanese della serata.
Anche in inferiorità sono i Rossoblu a rendersi pericolosi con un veloce contropiede di Caletti, salva straiandosi sul ghiaccio Pichler.
Al 18.05 arriva la seconda rete del Milano in doppia superiorità numerica con EDOARDO CALETTI che con un preciso tiro dalla blu su assist di Dias, supera l’estremo altoaltesino.
Il tempo si conclude con un’altra penalità fischiata agli ospiti, è ancora Coleman a finire in panca puniti per bastone alto.
Il secondo drittel inizia con 1.43 di superiorità dei Rossoblu ma prima Caletti e poi Wunderer si fanno respingere i rispettivi tiri da un attento Demetz.
Al 23.30 sono gli ospiti a rendersi pericolosi con un contropiede ma il tiro di Fabris finisce a lato
Al 27.40 è ancora Demetz sugli scudi che con la spalla respinge un tiro di Wunderer.
Al 28.48 viene punito Lo Presti e subito dopo sono i Pirati ad accorciare con LUKAS MARTINI che da terra riesce a superare Della Bella.
Dopo la rete subita il Milano reagisce e si rende pericoloso con Kostourek, Dias e in inferiorità con Migliore che viene fermato in malo modo da Pichler.
Al 36.22 i padroni di casa allungano nuovamente con DANIEL PERUZZO bravo a presentarsi da solo davanti a Demetz.
Il secondo tempo si conclude con i Rossoblu in inferiorità per penalità fischiata a Migliore.
Il terzo drittel si apre con 35 secondi non sfruttati di superiorità dell’Appiano.
Passati i 2 minuti di inferiorità il Milano si rende pericoloso con Kostourek, Lo Presti, Wunderer e Delfino.
Il buon momento dei Rossoblu si concretizza con EDOARDO CALETTI che al 47.54 con un’azione in solitaria fa fuori tutta la difesa e realizza.
Al 49.26 arriva la quinta rete dei padroni di casa con TOMMASO MIGLIORE.
Gli ultimi dieci minuti non dicono più nulla con i Rossoblu che controllano il disco e i Pirati che provano ad accorciare con due tiri senza pretese di Campbell e Fabris.
Il Milano superando l’Appiano si porta a sole due lunghezze dagli stessi altoatesini e attendono il Real Torino per un derby infuocato martedì 8 febbraio sempre sul ghiaccio amico.

Reti:
03.06 1-0 Peruzzo, 18.05 2-0 Caletti in doppia superiorità, 20.18 2-1 Martini in superiorità, 36.22 3-1 Peruzzo, 47.54 4-1 Caletti, 49.26 5-1 Migliore.

Classifica Serie A2:
1. Gherdeina 74 punti
2. Vipiteno 67 punti
3. Egna Riwega 65 punti *
4. Appiano Internorm 48 punti
5. Milano Rossoblù 46 punti
6. Merano L.E.A. 43 punti
7. Real Torino INA Assitalia 37 punti
8. Caldaro Rothoblaas 36 punti
9. EV Bozen 1 punto

* una gara in meno