Mondiali U20 – l’Italia si salva, promossa la Lettonia

l’Italia under 20 si salva dalla retrocessione e se vogliamo considerare il bicchiere mezzo pieno gli Azzurri hanno chiuso il mondiale al quarto posto, una posizione in meno dell’anno scorso, con la seconda miglior difesa e il terzo miglior attacco.
Per l’ultima fatica in terra bielorussa l’Italia scende in pista concentrata ma tranquilla sapendo che la sconfitta del Giappone salva gli azzurri dalla retrocessione anche in caso di scivoloni contro l’Ucraina (a meno di vittoria dei gialloblu di 7 gol di vantaggio). Michele Stevan, assente contro la Lettonia, torna a roster e mette subito a segno la marcatura dell’1-0. Recuperato anche Lang, Fabio Polloni non ha a disposizione Matteo Peiti. Nel secondo tempo dopo un digiuno durato 3 partite torna a funzionare la macchina del powerplay e vanno in gol in 5 contro 3 Frigo e Felderer, Grandi in 5 contro 4 e Kostner all’esaurirsi delle penalità. Un’Ucraina che s’è fatta troppo beccare dal capoarbitro che al 32° ha pure inflitto a Vorobiov una penalità di partita e al 54° un 2+10 a Martyshko. Lo shutout di Massimo Quagliato viene rovinato da un rigore (il secondo sfavorevole di questo mondiale) realizzato da Bezugly al 57° per un’ostruzione di Miglioranzi. Il tabellone segna il risultato finale di 5-1. Ottima prestazione di Quagliato che ha subìto 4 reti in altrettante partite, di cui due su rigore. La sfortuna del portiere del Merano è anche l’aver trovato colleghi eccezionali tra cui il lettone Janis Kalnins: 78 parate su 80 (97,50%) per il lettone, 103 parate su 107 per l’italiano con una percentuale del 96,26%. Dietro ai due c’è anche l’eroe della Gran Bretagna, Ben Bowns, che nelle sue percentuali paga i 6 gol subìti contro la Lettonia. In totale il britannico ha parato qualcosa come 198 tiri su 208, 50 salvataggi anche nell’ultima partita contro il Giappone, vinta grazie alle reti di Salem, Squires e Prince (quinta rete al mondiale) ma soprattutto grazie all’estremo difensore che s’è piegato solo a 17 secondi dalla fine alla rete di Matsuura.

In serata la sfida per la promozione sorride alla Lettonia che dopo un solo anno in purgatorio torna al mondialone. Battuta la Bielorussia 3-1 con la rete finale segnata a porta vuota. I bielorussi erano andati in vantaggio al 3° minuto in doppio powerplay ma la Lettonia ha reagito all’8° e nei primi minuti del secondo tempo.
Da Santo Stefano a Capodanno a Buffalo sarà in programma il mondiale Under 20 delle big.

Italia – Ucraina 5-1 (1-0, 4-0, 0-1)
Reti
: 5.48 (1-0) Stevan (Monferone),  29.26 (2-0=PP2) Frigo (Kofler-Miglioranzi), 34.41 (3-0=PP2) Felderer (Ebner-Miglioranzi), 36.49 (4-0=PP) Grandi (Waldner-Miglioranzi), 37.39 (5-0) Kostner (Felderer), 56.22 (5-1=RIG) Bezugly
Italia: Quagliato (Tura); Meneghini “A”, Miglioranzi; Glira, Lang; Ebner, Bosetti; Kaser; Presti “A”, Frigo, Kofler; Grandi, Waldner “C”, Rizzi; Felderer, Frei, Kostner; Calovi, Stevan, Monferone. Allenatore: Polloni Fabio
Ucraina: Berezin (Tkachenko); Korzh, Romanenko “C”; Taran, Belyevtsov; Tatarenko, Popov; Golomozy; Bezugly, Gavrik “A”, Martyshko; Voroshnov, Kobykov, Ponomarenko “A”; Bobovnykov, Korabchevsky, Golovanov; Vorobiov, Lymansky, Palamarchuk. Allenatore: Savytsky Olexandr
Portieri: Quagliato 94,4% (17 parate, 1 GA) – Berezin 85,3% (29 parate, 5 GA)
Penalità: 6/27+30 (4/4, 2/17+20, 0/6+10)
Tiri: 34-18 (3-9, 18-2, 13-7)
Migliori giocatori: Felderer Michael (I) – Taran Pavlo (U)

Quinta e ultima giornata:
Giappone – Gran Bretagna 1-3 (0-0, 0-2, 1-1)
Italia – Ucraina  5-1 (1-0, 4-0, 0-1)
Lettonia – Bielorussia 3-1 (1-1, 1-0, 1-0)

Risultati precedenti:
Giappone – Italia 0-6 (0-0, 0-3, 0-3)
Italia – Gran Bretagna 0-2 (0-0, 0-2, 0-0)
Bielorussia – Italia 4-2 (0-0, 2-1, 2-1)
Italia – Lettonia 0-1 (0-0, 0-1, 0-0)

Classifica:
.            P.ti G V Vo Po P  Gol
1. Lettonia    15 5 5  0  0 0 21:3
2. Bielorussia 12 5 4  0  0 1 18:9
3. G.Bretagna   9 5 3  0  0 2 12:10
4. Italia       6 5 2  0  0 3 13:8
5. Giappone     3 5 1  0  0 4  9:15
6. Ucraina      0 5 0  0  0 5  4:32

MVP del torneo
Miglior portiere: BOWNS Ben (G. Bretagna)
Miglior difensore: FREIBERGS Ralfs (Lettonia)
Miglior attaccante: SUSLO Nikolai (Bielorussia)

Migliori giocatori secondo gli allenatori:
Bielorussia: SUSLO Nikolai
G. Bretagna: BOWNS Ben
Italia: PRESTI Mirko
Giappone: YAMADA Kotaro
Lettonia: KENINS Ronalds
Ucraina: ROMANENKO Volodymyr

Calendario e formazioni

Le statistiche degli Azzurri
.                gioc. G A P PIM +/- PP SH tiri
MIGLIORANZI Enrico D 5 0 5 5 0  -1  0  0  19
PRESTI Mirko       F 5 4 0 4 4  +2  2  1  15
FELDERER Michael   F 5 3 1 4 0  +3  1  0   8
KOSTNER Diego      F 5 1 2 3 2  +3  0  0  11
KOFLER Tobias      F 5 0 3 3 0  +2  0  0  14
GRANDI Phillipp    F 5 2 0 2 2   0  1  0   9
EBNER Fabian       D 5 0 2 2 6   0  0  0  11
MONFERONE Jari     F 5 0 2 2 2   0  0  0   5
CALOVI Fabian      F 5 1 0 1 0  +3  0  0   4
STEVAN Michele     F 4 1 0 1 0  -3  0  0   8
FRIGO Luca         F 5 1 0 1 4   0  1  0   9
GLIRA Daniel       D 5 0 1 1 4  +2  0  0   4
KASER Alexander    D 5 0 1 1 4  +2  0  0   4
MENEGHINI Alberto  D 5 0 1 1 0  +1  0  0   7
WALDNER Jan        F 5 0 1 1 2  -1  0  0   5
FREI Alex          F 5 0 1 1 2  -2  0  0   5
LANG Gabriel       D 3 0 0 0   2  +2  0  0   5
PEITI Matteo       F 4 0 0 0   0   0  0  0   4
BOSETTI Giulio     D 5 0 0 0   2  -1  0  0   2
RIZZI Daniel       F 5 0 0 0   2  -3  0  0   7

portieri:
gioc. Minuti %min  GA SVS SOG  SVS% GAA  SO Vin Per
QUAGLIATO Massimo 5 239:29 80.13  4 103 107 96.26 1.00  1   2   2
TURA Alessandro   5  59:24 19.87  4  32  36 88.89 4.04  0   0   1