CU26 – Pareggio tra Pieve e Trento

(com. stampa HC Pieve di Cadore) – E dopo le partite con Laives e Ora ancora una volta i CadoreAsfalti non riescono a chiudere positivamente la partita e portare a casa il risultato pieno dopo aver governato l’incontro per due tempi. I ragazzi di Podrabski hanno espresso una mole di gioco impressionate nelle prime due prime frazioni di gioco, l’Adige Trento in questi periodi non è mai riuscito ad impensierire l’estremo Burzacca e gli attaccanti Pievesi si sono divorati una serie di occasioni da mangiarsi le mani. E come da copione, nel terzo ed ultimo tempo, seppure in maniera disorganizzata, è la formazione ospite a presentarsi timidamente nel terzo d’attacco e aiutata da una serie di combinazioni fortunose, dovute a delle maligne deviazioni, perviene nei primi minuti di gioco all’insperato pareggio: è 2 a 2.La reazione di capitan Rapisarda non si fa attendere e a 5’ dalla conclusione, dopo furiosi e veementi attacchi è il bomber Francesco ALBERTI a riportare in avanti i gialloblù, sembra cosa fatta ma invece non c’è nemmeno il tempo di terminare i festeggiamenti che un minuto dopo il Trento con un’azione magistrale, conclusa con un rovescino sotto l’incrocio, riesce ad impattare definitivamente il match. Troppi sono i punti, che i ragazzi del Presidente Panciera, regalano alle dirette contendenti per una posizione favorevole alla griglia Play Off.

La classifica comunque sorride ai Cadoreasfalti che si collocano al momentaneo 4° posto della classifica, ma la parola d’ordine dalla prossima impegnativa partita casalinga di mercoledì 8 dicembre contro il Como è quella di essere meno spumeggianti e più concreti.

Pieve/Cadoreasfalti – Trento 3 a 3 (1-0 1-0 1-3)
Pieve: Andrea MOSER, Denis SORAVIA, Francesco ALBERTI.