Maxi squalifica per Moreno Darman (Alleghe)

Partita Como-Alleghe

DARMAN MORENO (Alleghe)
8 giornate
Al minuto 49,08 veniva punito con Penalità di Partita per aver sgambettato l`arbitro, agganciandolo da dietro, in zona lontano dall` azione di gioco.
Il direttore di gara fa presente che il giocatore non poteva non vedere che l’arbitro era fermo in tale posizione.

MONZARDO MATTIA (Como)
SOIA MARCO (Alleghe)
1 giornata
Al minuto 48,57 venivano puniti con una penalità maggiore più p.p.c.c. per aver continuato un alterco con un giocatore avversario nonostante l`ingiunzione del direttore di gara a desistere da tale proposito.

____________________

Partita Val Venosta-Trento

VAL VENOSTA
multa di
300 euro
dal rapporto arbitrale emerge che al termine dell`incontro si è presentato presso lo spogliatoio degli arbitri l`allenatore della squadra ospite signor Marchetti Giovanni facendo presente che il medico non era più presente nonostante loro avessero bisogno del suo intervento per la medicazione ad un giocatore ferito. I direttori di gara precisano che prima dell`inizio del riscaldamento il medico si è regolarmente presentato presso il loro spogliatoio ed ha esibito la tessera di riconoscimento ed è stato generalizzato come dott. Pizzecco.

Va infine ricordato che l`Art. 5H) delle Norme Organizzative Federali Annuali prevedono obbligatoriamente a carico della società ospitante la presenza di un medico a bordo pista dall`inizio della fase di riscaldamento e fino all`uscita degli atleti dall`impianto.

____________________

Partita Pergine-Dobbiaco

BERTOLDI MICHELE (Pergine)
ammonizione con diffida
Al minuto 35,38 veniva punito con 10 minuti di p.c.c. per proteste.
Il direttore di gara fa presente che all` interruzione precedente al fatto ammoniva ambedue gli allenatori che non avrebbe più tollerato commenti o richieste di spiegazioni del regolamento da parte dei capitani o sostituti.

COSTANTINO ANDREA (Pergine)
1 giornata
Al minuto 51,09, dopo essere stato punito con una penalità minore per bastone alto (in un contrasto alla balaustra alzava il proprio bastone all` altezza del collo dell` avversario), protestava animatamente avverso la decisione arbitrale e, pertanto, gli venivano inflitti 10 minuti di p.c.c. Successivamente, una volta seduto in panca puniti, si alzava in piedi e persisteva nell`insubordinazione rivolgendosi al direttore di gara con la seguente frase: “Ecco, sei il solito…!”. Veniva cosi punito con altri 10 minuti di p.c.c. cui conseguiva, automaticamente, la comminazione di una p.p.c.c. con allontanamento definitivo dal campo di gioco.