NHL Premiere Stockolm: Columbus Blue jackets

I Blue jackets si presentano al via con un solo imperativo, riscattare la disastrosa stagione appena passata, 79 punti in 82 partite questo il magro bottino ottenuto dalla squadra di Columbus che si è piazzata penultima nella Western Conference.
Per la stagione del riscatto la panchina è stata affidata ad un debuttante dalle belle speranze Scott Arniel, si è deciso di rinnovare la fiducia anche a Steve Mason goalie che tanto bene ha fatto nella stagione d’esordio (2008/09) e tanto poco bene ha fatto nel 2009/10, a fargli da backup ci sarà ancora Mathieu Garon.
Nel reparto difensivo non si registrano facce nuove, quindi probabilmente le coppie difensive di punta saranno nuovamente Heyda-Tyutin e Klesla-Russell, la domanda dei tifosi è basterà questo a proteggere la porta in maniera solida. Si susseguono i rumors che vogliono in arrivo un altro “Oilers” ovvero Sheldon Souray ma al momento non c’è nulla di concreto

Anche l’attacco nei suoi primi tre blocchi è rimasto praticamente invariato se si eccettua l’arrivo di Ethan Moreau lasciato libero da Edmonton.
Anche questa stagione molte delle chanches di approdare ai playoffs passeranno per le mani dell’uomo franchigia ovvero Rick Nash, che sarà affiancato nella top line da Vermette e dallo svedese Kristian Huselius che disputerà queste partite d’apertura nella natia Svezia.
In seconda linea probabilmente giostreranno il russo Filatov chiamato a diventare da promessa a giocatore concreto che sarà affiancato da altri due validi giovani quali Bressard e Voracek.
La terza linea sarà una linea d’esperienza con tre giocatori che vantano già più stagioni da professionista quali sono Umberger, Moreau e dallo svedese Pahlsson.
Vedremo se tutto ciò consentirà alle “giacchette blu” di conquistare l’obbiettivo stagionale chiamato Playoff