KHL: alla UHC Dynamo l’Opening Cup

Mercoledì 08.09.10
Ak Bars – Dynamo Msk         1:3 (Opening Cup)

Giovedì 09.09.10
Amur – Sibir                 2:5
Metallurg Mg – Avtomobilist  2:0
Salavat Yulaev – Traktor     7:2
SKA – Dinamo R               4:5 OT
CSKA – Spartak               1:5
Dinamo Mn – Torpedo          1:3

Venerdì 10.09.10
Amur – Sibir                 2:3
Ak Bars – Vityaz             5:3
Neftekhimik – Dynamo Msk     4:3

Sabato 11.09.10
Avangard – Spartak           4:3
Barys – Severstal            2:5
Metallurg Nk – Dinamo R      0:3
Metallurg Mg – Traktor       3:4 OT
Yugra – SKA                  2:6
Atlant – Torpedo             0:1 SO
Dinamo Mn – Lokomotiv        3:0

www.khl.ru

Come la tradizione vuole, la Kontinental Hockey League prende il via con la Opening Cup. Le squadre a sfidarsi dovrebbero essere le finaliste della passata Gagarin Cup (Ak Bars Kazan e HC MVD), ma vista la fusione tra HC MVD e Dynamo Moscow, l’incontro vede fronteggiarsi la neonata UHC Dynamo e i campioni di Kazan. La nuova formazione si rivela essere molto compatta e ben preparata, il Bars è costretto ad inseguire per tutto l’incotro, l’assedio alla porta moscovita che viene attuato negli ultimi due tempi non dà i risultati voluti e la coppa va allo United Hockey Club Dynamo che vince il primo trofeo della sua storia (alla prima partita ufficiale). Da notare come tra i media locali e sul sito ufficiale della lega l’UHC Dynamo viene chiamata Dymano Moscow.

“Abbiamo avuto una brutta partenza” ha dichiarato Zinetula Bilyaletdinov (allenatore del Kazan) “Abbiamo giocato un po’ meglio a partire dal secondo periodo, ma non siamo riusciti a segnare. Una volta che il punteggio era 3 a 0, è stata dura cambiare il corso dell’incontro.”

I campioni in carica sapranno poi riscattarsi 48 ore più tardi battendo il Vityaz.

Fino ad oggi si sono disputati i primi 17 incontri della regular season.

Parte benissimo il Sibir che nella doppia sfida con l’Amur riesce a portare a casa sei punti dalla lunga trasferta nel Territorio di Chabarovsk (ricordiamo che Amur è il più orientale ed isolato dei team partecipanti alla KHL, a circa 8.500 Km da Mosca). La squadra di Novosibirsk guida quindi solitaria la sua conference.

Buona anche la partenza del Torpedo e della Dynamo Riga che conquinstano 5 dei sei punti a disposizione, giocando solo su ghiaccio nemico, e si ritrovano al comando della Western Conference.

Partenza difficile per il neo-ingresso Yutra che deve piegarsi in casa sotto i colpi dello SKA San Pietroburgo che a sua volta era stato battuto dalla squadra di Riga nel primo incontro (la squadra lettone sembra veramente essere diventata la “bestia nera” dei Soldiers, avendoli già eliminati l’anno scorso al primo turno di playoff).

www.khl.ru

Classifica
#      WEST     G  Pt       EAST    G  Pt
1   Din R       2   5    Sibir      2   6
2   Torpedo     2   5    Met Mg     2   4
3   SKA         2   4    Salavat    1   3
4   Spartak     2   3    Avangard   1   3
5   Severst     1   3    Neftekhim  1   3
6   Dyn Msk     2   3    Ak Bars    2   3
7   Din Mn      2   3    Traktor    2   2
8   Atlant      1   1    Avtomob    1   0
9   Vityaz      1   0    Barys      1   0
10  Lokomotiv   1   0    Met Nk     1   0
11  CSKA        1   0    Amur       2   0
12                       Yugra      1   0

Top Scorer
#                         Gol Assist Punti
Weinhandl Mattias (SKA)    2     2     4
Nizivijs Alexanders (DIR)  2     2     4

Tags: