EIHC: l’Italia soffre ma batte l’Austria ai rigori

ITALIA-AUSTRIA 1-0 dtr (0:0, 0:0, 0:0, 1:0)

Nella seconda giornata dell’Euro Ice Hockey Challenge si sono affrontate all’Odegar Italia e Austria. La vittoria, giunta ai tiri di rigore, è andata agli azzurri che hanno disputato un ottima partita nella fase difensiva non riuscendo a creare granchè in attacco. Austria che ha a lungo condotto il gioco senza però concretizzare.
Cornacchia schiera Russo in porta e lascia in tribuna Parco, Ramoser e De Marchi dando spazio a Matteo Tessari, Lutz e Felicetti.

Pronti via e dopo soli nove secondi l’attaccante austriaco Koch si invola solitario verso Russo che è bravo ad opporsi. Italia che risponde un minuto dopo con Scandella che tira di prima dopo un taglio di Plastino ma Weinhandl gli chiude lo specchio. Al settimo ed al decimo penalità a Gallace prima e a Matteo Tessari poi ma la difesa regge bene concedendo solamente un’occasione a Koch ben parata. Negli ultimi minuti cresce l’Italia che sfiora la rete con la linea Souza-Pittis-Tessari e poi in powerplay con Ansoldi e Strazzabosco su cui l’estremo ospite è prodigioso.

Secondo tempo con l’Italia in difficoltà e l’Austria che mantiene il comando del gioco facendosi vedere spesso dalle parti di Russo senza tuttavia creare nitide occasioni da rete. Come nel primo tempo negli ultimi tre minuti di tempo l’Italia fa vedere le cose migliori con Ansoldi che per poco non sorprende dalla blu il portiere e Borgatello che angola troppo il tiro da buona posizione.

Frazione finale con gli azzurri subito pericolosi con Plastino che dalla blu trova pronto l’estremo ospite. Poi è solo Austria complici anche le tre penalità quasi consecutive comminate agli azzurri in cui ancora una volta emerge un gran penalty killing.  dei ragazzi diazzurro che non concede nulla o quasi. Nei minuti finali ospiti che creano un paio di mischie molto pericolose ma senza esito e cosi i sessanta minuti di gioco si chiudono sullo 0 a 0.

Alex Egger dopo la rete contro l'Ucraina segna il rigore decisivo contro l'Austria

Alex Egger dopo la rete contro l'Ucraina trasforma il rigore decisivo contro l'Austria

A sopresa un buco nel ghiaccio fa prendere agli arbitri la decisione di far disputare direttamente i tiri di rigore. L’unico a realizzare è stato Alexander Egger che ha cosi regalato la seconda vittoria all’Italia dopo il largo successo contro l’Ucraina.

Migliori in pista:
Italia: Adam Russo
Austria: Rafael Rotter

ITALIA: Russo (Bellissimo); Borgatello, Gallace, Gruber, Hofer, Lutz, Plastino, Strazzabosco (C); Ansoldi, De Toni, Egger, Felicetti, Fontanive, Iannone, Margoni, Pichler, Pittis, Scandella, Souza, Tessari, Zisser. Allenatore: Rick Cornacchia
AUSTRIA: Wienhandl (Penker); Elick, Klimbacher, Lakos, Lukas, Rebek, Reichel, Unterluggauer (C); Grabher, Harand, Herzog, Iberer, Kaspitz, Koch, Kraxner, Nageler, Raffl M., Raffl T., Rotter, Schlacher, Welser. Allenatore: Bill Gilligan
Arbitri: Pianezze e Potocan

Reti: 65.00 Egger

Le foto dell’incontro