WM U20 – Vincono Svezia e USA a fatica. Austria e Svizzera con onore

Svezia-Austria 7-3 (2-0, 2-3, 3-0)

La Svezia è la favorita del girone e l’Austria ha l’obiettivo salvezza; tuttavia la lusingheiera prova contro la Russia fa dell’Austria un avversario da non sottovalutare. Da Salisburgo s’è anche aggiunto al gruppo l’attaccante Alexander Korner.
Parte forte la Svezia che fa suo il primo periodo andando a segno subito dopo 41 secondi con Jacob Jofenson e nel finire del drittel con Ekman-Larsson in powerplay. Ad inizio della ripresa Rodin fa 3-0 allungando la stecca e spingendo in rete un disco rimasto nei pressi del portiere Wieser. Al 26° Brodin va in panca puniti e l’Austria pur faticando a costruire la scatola del powerplay trova la rete con unp slap dalla blu di Alexander Pallestrang che filtra tra i difensori avversari. La Svezia si distrare e gli viene fischiata una penalità di squadra per troppi giocatori su ghiaccio. Il powerplay austriaco è micidiale e il capitano Dominique Heinrich fa 2-3 con uno slap ravicinato. Il momento è ottmo per i biancorossi che un minuto e mezzo dopo al 38.13 pareggiano con Konstantin Komarek in un contropiede. Sarebbe un parziale straordinario chiuderlo alla seconda sirena sul pareggio ma a una manciata di secondi dalla fine Anton Rodin beffa tutti e riporta in vantaggio le Tre Corone.

Terzo periodo con l’Austria che regge fino al 53.33, momento della rete del 5-3 di Ekholm dopo la quale la Svezia dilaga rendendo ingiusto il passivo. Al 56:42 Kristler ha un vero e proprio rigore a disposizione che però spreca sui gambali del portiere giallo-blu Nilsson. Occasione svedese al 17:41 rivista dall’arbitro alla moviola per il disco di Pääjarvi che colpisce il palo interno opposto ma che attraversa la porta senza entrare. Rete non convalidata ma solo rimandata: al 58.12 in doppia superiorità segna Petersson e al 59.22 sempre in powerplay arrotonda Ekman-Larsson per il 7-3 finale.

USA – Svizzera 3-0 (0-0, 1-0, 2-0)

Anche l’altra neo-promossa, la Svizzera, dà filo da torcere ai più quotati avversari, in questo caso gli Stati Uniti. La squadra stelle-strisce domina sotto il profilo dei tiri in porta ma riesce a bucare l’estremo difensore Conz solo al 25:57 in powerplay per il tocco vincente di Chris Kreider. Gli americani hanno altre occasioni soprattutto con l’uomo in più ma la rete del 2-0 arriva solo al 52:35 con Matt Donovan. L’ultima marcatura è di al Aj Jenks 56:36. La Svizzera si arrende e per Jack Campbell c’è lo shutout.
In mattinata è stata revocata la squalifica per penalità di partita nei confronti di Tyler Johnson, comminata contro la Slovacchia. Non era lui l’autore del gesto bensì Jason Zucker che non verrà comunque sanzionato.

freccia dx Mondiali U20   Tutti a caccia del Canada  Presentazione
freccia dx Mondiali U20   Tutti a caccia del Canada Il Programma