I Penguins riagguantano la Serie

Washington Capitals-Pittsburgh Penguins 3-5 (1-3;1-0;1-2) Serie in parità 2-2

Dopo la vittoria strappata in gara 3 all’Ot Penguins e Capitals si ritrovano sul ghiaccio della Mellon Arena per dar vita alla quarta sfida che sicuramente non tradirà le aspettative.
Pronti via, tempo di vedere i Penguins avanzare nel terzo offensivo e i Capitals con un iniziativa personale di Backstrom (Semin) si portano subito a condurre le danze.
I Penguins non demordono ed una superiorità arriva a loro favore Gonchar prende il disco nel suo terzo difensivo, passa in zona neutra ed entra nel terzo d’attacco senza che i giocatori di Washington lo ostacolino; la troppa libertà concessa al russo viene però pagata a caro prezzo il russo carica un potente slap shot che buca Varlamov per il pareggio Penguins al 03:55.
Ovechkin e compagni come se nulla fosse successo si spingono in attacco ma un po’ la sfortuna, un po’ la bravura di Fleury negano il nuovo vantaggio: prodigiosa la parata del goalie dei Penguins al 10:20 quanto con la pinza intercetta la conclusione a colpo sicuro di Fedorov indirizza nel sette.
Dopo aver scampato il pericolo grazie alla parata di Fleury Pittsburgh con Guerin (Crosby-Kunitz) passa in vantaggio al 10:47, l’ala destra è abile infilare sotto porta Varlamov per il vantaggio dei padroni di casa.
Insistono Crosby e compagni e segnano la terza rete grazie ad un infortunio di Varlamov che devia solo con la pinza la conclusione da lontano di Fedotenko (Staal-Scuderi) il puck dopo aver toccato il goalie finisce in rete.
Siamo al minuto 15:25 ed i padroni di casa conducono la sfida per 3-1; i minuti passano e nel secondo tempo le due squadre rallentano il ritmo dopo le fatiche dei primi 20 minuti di gioco, nei minuti finali si rivedono i Capitals che grazie all’azione personale di Green e con molta confusione davanti alla gabbia di Fleury al 15:08 riescono ad accorciare il divario che li separa dai pinguini, di Clark (Green-Ovechkin).

Crosby e Satan festeggiano dopo la combinazione che ha portato al quarto gol dei Penguins

Crosby e Satan festeggiano dopo la combinazione che ha portato al quarto gol dei Penguins

Per i Penguins però è la serata giusta e al 04:16 la combinazione tra Crosby (Satan-Guerin) porta il capitano al gol il quarto della serata; i Capitals non vogliono arrendersi e tenacemente con i padroni in superiorità segnano con Jurcina (Gordon-Bradley) il gol che li porta sul 3-4.
Crosby e compagni sentono la pressione,e non vogliono concede altre chance agli avversari, dunque attaccano con più insistenza, ma Varlamov difende strenuamente il risultato fino al 14:46 quando Talbot (Fedotenko-Scuderi) con la quinta rete mette la parola fine a questa storia.

Si chiude gara4 con la vittoria dei Penguins che si riportano in parità, e riaprono i giochi per il passaggio del turno, il fattore casa è però a favore di Washington che avrà la possibilità di giocare la eventuale settima partita in casa.