Finale Co26 Est: Zoldo Valcellina – Falchi Bosco 7-2

Parziali: 4-1, 2-1, 1-0

I Falchi si presentano a Claut per provare a chiudere i conti: finiscono invece per subire una sconfitta dalla coriacea formazione zoldana. Sull’aspetto tecnico il confronto non ha storia.

I rapidi capovolgimenti di fronte e le azioni d’attacco delle squadre non hanno esito positivo fino al 10’50”, quando in power play il disco giunge ad Andreev che di slap fulmina Valbusa tra pattino e palo. L’equilibrio comunque rimane fino al minuto in cui l’incontro praticamente si chiude, il sedicesimo. Al 16’22” leggera carica su Valbusa, che s’attarda a protestare con i direttori di gara e subisce la rete dalla distanza di Pra Floriani. Al 16’46” Boris Meneghetti fa uscire dall’angolo per Bostic, sulla cui conclusione l’estremo veronese non può nulla. Infine, al 16’59”, è Belfi a trafiggere nuovamente la difesa arancionera. Nonostante la rete di Christian Tupini al 18’49”, la partita dei Falchi è, purtroppo, già compromessa.

Secondo drittel con lo sterile tentativo di rimonta. Un po’ per la bravura di Rizzardini, un po’ per quella che potremo chiamare “esperienza” da parte degli zoldani, i Falchi smarriscono completamente il gioco. Dopo la quinta rete, al 22’25”, con Pol che da dietro la gabbia approfitta di un’ingenuità di Valbusa, arriva la doppietta del solito Bostic, sfruttando l’assist di Boris Meneghetti all’ultimo secondo di power play (36’13”). Accorcia le distanze Brigi al 37’54”, con una rete spettacolare.

Il terzo tempo vede subito la settima rete dello Zoldo, con un Boris Meneghetti in gran spolvero che intercetta un passaggio della retroguardia lessinica e supera Valbusa (40’28”): nota stonata è che, col portiere a terra, un giocatore zoldano sia accorso a rispedire di slap in porta, rischiando di colpirlo.
Poco altro in seguito, oltre ad una rete di Tonin non ravvisata dai direttori di gara e un penalty di Pol neutralizzato da Valbusa. L’incontro termina con un perentorio 7-2 e l’unica certezza che, a decidere chi vincerà il girone (partecipando alle finali nazionali) sarà la partita in programma a Bosco Chiesanuova tra due settimane, il 22 marzo.

USGZ: 1 Rizzardini, 20 Scussat – 3 Stamm, 7 Andreev, 12 Pra Floriani R, 15 Zuanon A, 16 Meneghetti T, 17 Del Favero A, 51 Scussel – 4 Belfi, 6 Soccol C, 8 Meneghetti Iv (capitano), 9 Meneghetti Ig, 11 Meneghetti B, 13 Olivier, 19 Bostic, 24 Soccol D, 47 Pol. All. Soccol S.
FHB: 6 Valbusa, 1 Rossi – 8 Constantini, 12 Teofoli, 13 Pezzo, 22 Tupini M, 32 Gandini, 55 Tonin – 3 Brigi, 5 Aldrighetti, 9 Sartorelli Si, 11 Prati, 14 Zaharia, 19 Stevanoni, 20 Corso, 21 Sartorelli St, 35 Mazzucato, 56 Amadei (capitano), 90 Tupini C. All. Corso.
Marcatori: 10’50” Andreev (Z), 16’22” Pra Floriani (Z), 16’46”, 36’13” Bostic (Z), 16’59’ Belfi (Z), 18’49” Tupini C (F), 22’25” Pol (Z), 37’54” Brigi (F), 40’28” Meneghetti B (Z).
Top scorer: Meneghetti B 1+2.
Penalità: USGZ 74’ (24’, 24’, 26’), FHB 50’ (14’, 10’, 26’).
Arbitri: Calligaro, Sirok.

Emanuele Pezzo