I cavalli di Pardubice sorpassano le Praghesi, ora guidano la classifica

di Simone Quargnal

Grandi cambiamenti durante le ultime settimane nella O2 Extraliga.

In testa troviamo il Pardubice, che domenica ha perso 3 a 2 contro il Karlovy Vary, dopo sei vittorie di fila. La squadra al momento possiede il miglior attacco della Lega, potendo vantare 135 gol a favore, due in più del Trinec.
In seconda posizione, troviamo ancora a braccetto i due team capitolini: Sparta e Slavia si tengono compagnia a 70 punti, anche se i giallorossi hanno giocato una partita in meno. Lo Sparta ieri ha ingaggiato il difensore Karel Pilar, proveniente dal Metallurg Magnitogorsk (KHL). Lo Slavia, che a dicembre aveva passato dei momenti non proprio esaltanti, si è ripresa alla grande, ritornando ai livelli di inizio stagione: basti dire che domenica i biancorossi hanno annientato il Ceske Budejovice 7-0. Tuttavia, stamattina è stata ufficializzato il passaggio del goalie Adam Svoboda – ultimamamente messo un po’ in ombra dal giovane talento Dominik Furch – all’Avangard di Omsk (KHL), dove ritroverà il connazionale Jarmoir Jagr.

Sempre in seconda posizione a 70 punti troviamo l’ex capolista Litvinov: solo due vittorie nelle ultime sette partite per una squadra che forse è partita pigiando un po’ troppo sull’acceleratore, e ora potrebbe iniziare a pagarne le conseguenze.
A 65 punti troviamo il Vitkovice, che si conferma una squadra a dir poco altalenante: capace di annientare lo Sparta 3-0 il 4 gennaio, riesce a farsi battere 5-1 dal fanalino di coda Mlada Boleslav, una settimana dopo.
Appaiate a quota 61 troviamo i vice campioni in carica del Karlovy Vary e lo Plzen; tre punti sotto un’altra coppia di teams formata da Kladno e Zlin. Queste quattro squadre si possono definire le vere "mine vaganti" di questo campionato: dovrebbero riuscire a qualificarsi ai playoff, ma di certo necessitano di maggiore continuità se vogliono piazzarsi bene nella classifica finale.
Continua a viaggiare nella parte bassa della classifica l’Ocelari Trinec, peggior difesa del campionato con 134 gol subiti: la ricetta della squadra – tutti all’attacco, sempre e comunque – non sembra funzionare troppo, ma nessuno sembra abbia niente da ridire.
In undicesima posizione a 54 punti ci sono invece le tigri bianche di Liberec. La squadra è alla ricerca di un portiere per sostituire Hnlicka, ufficialmente "bisognoso di riposo", praticamente messo in riposo forzato dal team dopo le prestazioni non certo esaltanti: i 126 gol subiti finora fanno delle tigri la seconda peggior difesa del campionato.
Due gradini più in basso c’è la squadra di Orli, le cui possibilità di qualificazione erano date per nulle già ad inizio stagione, mentre ultime a pari punti (45) troviamo il Mlada Boleslav e il Ceske Budejovice. La prima continua ad avere grandi difficoltà in fase offensiva (97 gol messi a segno ne fanno l’attacco peggiore della Lega), ma sembra che la preoccupazione principale sia di rinforzare ulteriormente la difesa – peraltro, già a posto, essendo la terza del campionato -: da poco è stato ingaggiato il difensore John Smith, prelevato dallo Slavia Praga. Il mese scorso il team ha anche cambiato allenatore.
L’HC Mountfield di Ceske Budejovice è invece tornato alla realtà, dopo i fuochi d’artificio di dicembre: la pesante sconfitta dell’ultimo turno contro lo Slavia potrebbe aver messo la parola "fine" ai sogni di playoff dei tifosi della cittadina boema.