Varese agguanta la vittoria con il Rodi – Dalpe

Sconfitto in casa il Rodi, una vittoria del collettivo.

Primo incontro davvero sofferto per i varesini sul ghiaccio di Faido.
Il Match si avvia con l’importante assenza di Sansonna che per impegni familiari non è nel roster. Il Rodi si presenta con importanti innesti difensivi convinto di fermare le Api. Tra i tanti da segnalare Luigi Riva, ex giocatore della nazionale svizzera, vero baluardo della difesa in questa serata.
Il primo periodo si apre a razzo con entrambe le squadre che si annullano mostrando un bel gioco ad alto ritmo. Diverse le occasioni per portarsi in vantaggio per i varesini che non concretizzano fermati dall’ottimo Cretti che chiude la porta alle buone occasione giunte soprattutto dall’inedita linea G.Malacarne-Odino-Cesarini. Nei primi 20 minuti si registrano solo quattro minuti di penalità ai danni dei varesini e due per i ticinesi.

La partita è in equilibrio e le Api puntano a concretizzare le occasioni sciupate. Al primo ingaggio Suominen ha la meglio e lancia Rotolo che si invola verso la porta infilando il puck sul primo palo. La partita si fa tesa e il registro degli arbitri si fa all’improvviso molto fiscale costringendo i Killer Bees ad un costante 5 contro 3 nel quale i ticinesi raccolgono presto i frutti del powerplay, marcando il pareggio al 24.44 con Serena assistito da Genuizzi. Il clima in campo si fa nervoso e in occasione di un 4 contro 3 a favore dei varesini, è Suominen assistito da Terruggia a riportare in vantaggio le Api. I KB continuano ad accusare numerose penalità e dopo la strenua resistenza della difesa e le importanti parate di Tommy Bianchi, che neutralizza i ripetuti assalti del Rodi, nulla si può fare al 32.40 quando nuovamente Serena concretizza una buona azione di Riva e Pellandini. Al 38.03 Vischi concretizza,su assist di Malacarne E., in uno dei rari attimi in cui i varesini si ritrovano in superiorità. Pochi secondi dopo è lo stesso E.Malacarne ad infilare nel sette il goal che da un po’ di respiro per il rientro negli spogliatoi.
Il terzo periodo si apre con le Api convinte di chiudere l’incontro ed è subito di nuovo E. Malacarne, in grande spolvero, a finalizzare l’ottima azione costruita da Bianchi e Teruggia. Il Rodi non ci sta e si riporta sotto, di nuovo in superiorità numerica, con Serena e Pellandini, che nell’arco di due minuti riportano il match sul 5 pari. La partita si fa incandescente ed a più riprese gli arbitri, davvero non in grande serata, faticano a controllare la partita che non segue una linea
regolamentare definita, contribuendo ad innervosire gli animi delle squadre, con le Api che ne fanno nuovamente le spese. Al 46.29 E. Malacarne viene spedito sotto la doccia dopo una reazione eccessiva a seguito di un brutto intervento non sanzionato, chiudendo così anticipatamente l’incontro. A togliere le castagne dal fuoco per i varesini, sale in cattedra il tandem Teruggia – Rizzo che in meno di un minuto riporta a due le distanze per le Api, con Rizzo che batte due volte Cretti in superiorità numerica. L’incontro sembra diretto verso la “città giardino”, ma c’è ancora tempo per la marcatura di Fransioli che riavvicina i ticinesi, portatisi sul 7 a 6 al 57.44.A chiudere l’incontro, con il Rodi sbilanciato in avanti, ecco Teruggia che mette a sedere Cretti per il definitivo 8 a 6, firmando il suo quinto punto personale della giornata che lo porta in vetta alla classifica top-scorer della squadra.
Incontro emozionante nel quale il collettivo ha dimostrato la sua integrità, pur cadendo in un computo di penalità davvero esagerato, che ha molto penalizzato il gioco delle Api.
Il prossimo appuntamento dei Killer Bees sarà contro l’Hc Osco, nuovamente sul ghiaccio di Faido, alle 18 di sabato. Incontro da non sottovalutare visti i numerosi rinforzi ai quali le compagini svizzere stanno attingendo.

Link: http://regioleague.swiss-icehockey.ch/platform/apps/resultservice/index.asp?MenuID=514&ID=2420&Menu=1&Item=23