Asiago ancora ko, all’Odegar passa anche l’Alleghe

di Davide Trevisan

ASIAGO-ALLEGHE 2:4 (0:1)(1:0)(1:3)

Va alle civette il derby veneto andato in scena questa sera all’Odegar. Ospiti che portano a casa meritatamente i 3 punti in palio dimostrandosi più “ cattivi” nella fase cruciale del match. Giallorossi alla sesta sconfitta di fila e in piena crisi di gioco e risultati.
La prima emozione della partita è al 2° minuto quando Parco ben assistito da Borrelli centra la traversa fallendo cosi una facile occasione. Si prosegue a ritmo blando con le due squadre guardinghe e attente a non scoprirsi; gli ospiti però dimostrano maggiore vivacità dalle parti di Bellissimo che si salva al 10° quando Harder, dopo aver rubato disco dietro porta a due giocatori asiaghesi, gli si presenta davanti fallendo però clamorosamente il gol. Al 14° il sempreverde Chitarroni s’invola solitario ma Bellissimo, in uscita, salva il risultato. Il numero 16 delle civette si prende però la rivincita al 19° quando, con un tiro a fil di palo, sigla la rete del meritato vantaggio. Seconda frazione che si apre con il palo pieno colpito da Wiklander. Pegoraro lo imita poco dopo con il puck che impatta sull’incrocio lontano. Cresce l’Asiago e al 31° l’inedita coppia Tessari costruisce il pareggio: Nicola rifinisce per Matteo che mette il disco, imparabile, nel sette alla destra di Groeneveld. Un minuto dopo un guasto all’impianto d’illuminazione manda le squadre per qualche minuto negli spogliatoi. Si torna sul ghiaccio per i restanti 8 minuti ma a parte la penalità nel finale di tempo a Fabrizio Fontanive non c’è nulla da segnalare.

Ultimo tempo che inizia a ritmi blandi salvo vivacizzarsi al 44° con la bella rete di Jamieson. L’Asiago poco dopo non si fa sfuggire l’occasione di giocare due minuti in doppia superiorità e perviene al pareggio con Plastino alla sua prima rete stagionale. Ospiti che però non mollano e si riportano in vantaggio con Fabrizio Fontanive che risolve una mischia creatasi nello slot asiaghese. A 84 secondi dal termine Camazzola chiama time-out e, dopo il successivo ingaggio in zona neutra, toglie Bellissimo dai pali per il sesto uomo di movimento in più. I giallorossi non creano pericoli a Groeneveld ed anzi sono le civette a chiudere la partita con la rete a porta vuota del capitano Manuel De Toni.

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo (Pavone); Basso, De Marchi, Johnson, Lehtinen, Miglioranzi, Plastino, Rossi; Benetti, Borrelli, Busa, Parco (C), Pegoraro, Presti, Rodeghiero (A), Strazzabosco, Tessari M., Tessari N, Tuzzolino.
Allenatore: Jimmy Camazzola

ALLEGHE HOCKEY: Groeneveld (Moretti); Bilotto, De Biasio, Jacobsen, Lorenzi (A2), Ganz, Giallonardo; Chitarroni, Da Tos, De Toni M (C), Fontanive A, Fontanive F (A), Ganz, Harder (C), Jamieson, Monferone, Siodell, Soia, Veggiato, Wiklander.
Allenatore: Mike Kelly

Capo Arbitro: Giancarlo Bosio
Giudici di linea: Danilo Tamiazzo e Massimiliano Rebeschin

Reti: 19.12 Chitarroni (Jackobsen); 31.50 Tessari M (Tessari N); 44.55 Jamieson (Fontanive F, Harder); 48.19 Plastino 2PP (Johnson, Tuzzolino); 50.41 Fontanive F(Harder, Jamieson); 59.19 De Toni (Wiklander).