Asiago: un altro Aquino in Italia

(com. stampa Asiago Hockey) – La dirigenza della Emisfero Ipermercati Asiago comunica di aver ingaggiato l’attaccante Luciano Aquino.
Aquino, nato a Mississauga (Ontario, Canada) il 26 Gennaio 1985, è fratello di Tony Aquino, attuale giocatore del Pontebba.
Il suo esordio nell’hockey che conta avviene nella stagione 2001/02 quando nell’OPJHL difende i colori dei Wexford Raiders: dopo un, tutto sommato, buon primo anno da matricola (21+26) viene confermato dalla squadra dove vincerà il titolo di capocannoniere interno con 48 reti e 54 assists nonché la 4° piazza nella graduatoria della lega.
Dopo un anno di transizione in NCAA (Università del Maine con 4 reti e 5 assists in 20 partite) affronta un biennio in OHL: in entrambe si classifica secondo nella classifica marcatori interna (70 partite giocate con 30 reti e 50 assists nel primo anno mentre la seconda stagione segna 36 reti con 57 assists in sole 43 uscite) ed entrambe le volte alle spalle di quel Woktek Wolski, da tre anni solida ala dei Colorado Avalanche nella NHL. Terminati i playoff della OHL per Luciano c’è l’approdo al professionismo: infatti nel 2005/06 scende in campo per tre volte in ECHL con la maglia dei “Titani” di Trenton e nove volte in AHL con la maglia dei Bridgeport.

Nella stagione 2006/07 si divide tra Pensacola (ECHL – 2 presenze con 1 assists), Utah (ECHL – 31 presenze con 8 reti e 20 assists) e Bridgeport (AHL – 13 presenze con 2 reti e 1 assist).
Nell’ultima stagione ha firmato con i Fort Wayne Komets, formazione militante nella IHL. Con la squadra dell’Indiana ha segnato ben 41 reti e servito 50 assists: in regular season meglio di lui solo Kory Karlander che lo ha staccato di sole 3 assistenze. Luciano, però, può vantare, rispetto al suo avversario, anche 6 reti e 7 assists segnati nei playoffs nonché la vittoria finale del campionato.
Draftato dagli Islanders nel 2005 (7° giro come 210° scelta assoluta) Luciano è alto 1.78m per 90kg di peso.
Aquino, che ha un accordo a tempo determinato, si è già unito ai compagni; la società dell’altopiano sta eseguendo tutte le pratiche burocratiche per permettere al giocatore di essere in campo già domani contro l’Alleghe.