Il 60° Minuto 01/12/2008 – I numeri

Il terzo tempo è decisivo nella sfida tra PREDATORS e Sabres, infatti due reti in quattro minuti di Nashville, chiudono le ostilità e Buffalo nonostante i tentativi non riesce a riaprire la partita; risultato finale di 2-0 per i Predators.
I Blue Jackets in casa a fatica superano i Canucks di misura; nel terzo tempo la scossa alla partita con la rete di Vancouver che spezza l’equilibrio (1-1 nei primi due tempi) provocando la risposta di COLUMBUS che prima pareggia e poi trova la rete della vittoria 3-2 il finale, per I Canucks è il terzo stop consecutivo.
Tra i Ducks ed i Red Wings finisce 2-1 per la squadra di DETROIT, ma il risultato non lascia trasparire l’andamento dell’incontro, cosa che si può intuire dall’analisi dei tiri totali delle due squadre (Ducks 16 e Detroit 47); grande pressione offensiva dei padroni di casa con i paperi che agiscono di rimessa senza però sfondare la difesa di Detroit che concede un solo gol fermando la striscia positiva di Anaheim a quattro successi consecutivi.

Gol a grappoli tra Minnesota e COLORADO con i due goalie che sicuramente non giocano una gran prova ( BACKSTROM sostituito nel secondo periodo). Il match equilibrato nel primo periodo (due gol per parte) cambia nel secondo tempo quando gli Avalanche dopo aver subito la rete del 3-2 da parte dei Wild cambiano marcia mettendo sotto pressione la squadra di casa segnando 4 gol; i Wild tentano di riaprire l’incontro ma si fermano ad una lunghezza di distanza 6-5 il finale per Colorado.
Los Angeles grazie al gol di FROLOV sblocca l’incontro dopo 57 secondi, e per due periodi i Kings resistono agli attacchi di TORONTO senza però incrementare il vantaggio, allora nel terzo tempo c’è il ritorno dei Leafs che ad inizio di terza frazione colpiscono due volte in rapida successione, allo scadere c’ poi anche l’En gol per il risultato finale di 3-1 che premia i canadesi.

Sono 25 le reti realizzate nei 5 incontri in programma, tra Colorado e Minnesota la sfida con più marcature è quella tra Minnesota e Colorado sono 11 i gol segnati.
Analizzando gli special team sono 9 le reti segnate in superiorità numerica con i WILD che offrono un gran prova in questa fase di gioco (3-4) nessun gol con l’uomo in meno, e le difesa che meglio gestiscono l’assenza di un giocatore sul ghiaccio sono quelle di DUCKS e LEAFS (4-4); nei face off i RED WINGS gestiscono bene questa delicata fase del gioco 62% 34-55.

Passiamo alle statistiche individuali nelle quali troviamo STASTNY (Colorado) e BOUCHARD (Minnesota) autori delle uniche due doppiette, in fase di regia invece EDLER (Vancouver), NASH (Columbus) e LAPERRIERE-HEJDUK (Colorado) KOIVU (Minnesota) servono 2 assist a testa.
Nel plus minus +2 finale per ARNOTT-WARD-DUMONT (Nashville) e MCCORMICK-LAPERRIERE-WILLSIE-TJARNQVIST (Colorado); tra i puniti di serata troviamo due giocatori FINGER (Toronto) e ARMSTRONG (Los Angeles) con 7 minuti in panca puniti causati anche da una scazzottata tra i due.

Nel capitolo riguardante i goalie iniziamo facendo i complimenti a PEKKA RINNE 30-30 (Nashville) che realizza il primo shutout della carriera in Nhl per il goalie finlandese scelto dai Predators al Draft del 2004 8° giro 258 scelta assoluta.
Tra gli altri portieri, senz’altro menzionare la prova di GIGUERE 37-38 (Anaheim) prima di uscire per l’infortunio (non sembra grave) e la prestazione di TOSKALA 32-33 (Toronto).