8ª giornata… alla sirena

di Franca P.

Ottava giornata ricca di colpi di scena nel campionato italiano, con la prima sconfitta da parte della capolista Cortina, che rimedia un tre a uno secco contro il Ritten Sport abile a sfruttare tutti gli svarioni difensivi, mentre il Bolzano secondo in classifica si avvicina grazie alla vittoria sulle civette agordine dell’Alleghe. Pronto riscatto del Valpusteria tra le mura amiche dopo le prestazioni opache delle ultime settimane, vittima di turno l’Asiago Hockey, sempre più in crisi, sopratutto dopo aver incassato dieci reti dalla squadra dei lupi giallo neri. Un’altra compagine che sorride è il Fassa del capitano Iori che proprio grazie al suo pupillo autore di tre reti contro il Pontebba porta a casa i re punti che valgono oro ed ossigeno allo stesso tempo.

RITTEN SPORT RENAULT TRUCKS- SG CORTINA DE VILMONT CHAMPAGNE 3-1 (1-0/0-0/2-1)

Il Ritten sport rifila un secco tre a uno agli scoiattoli bellunesi al termine di una gara che ha visto i padroni di casa abili a sfruttare tutte le occasioni presentatisi durante il match. Iniziale vantaggio dei lupi dell’altopiano grazie a Tudin in forma più che buona in questo periodo, mentre solo nel terzo tempo il Cortina impatta con la rete messa a segno da Cullen. Corbeil entra a pieno titolo nella classifica capocannonieri della sua squadra siglando la seconda rete dei lupetti, in una terza frazione che vede prevalere più la tattica che il gioco. Questo fa si che il Cortina non riesca a blindare la propria difesa e incassi il terzo ed ultimo goal della serata da parte di Scandella, al rientro sul ghiaccio dopo l’infortunio.

SHC FASSA SALUMI LEVONI- SG GENERALI AQUILE FVG PONTEBBA 7-1 (1-0/2-1/4-0)

Grande spettacolo al Gianmario Scola di Alba di Canazei ieri sera con i padroni di casa che dal punto di vista del risultato hanno umiliato gli ospiti, ma dal punto di vista del gioco hanno sofferto per ben due tempi, infatti, il Pontebba ha di fatto perso la gara nel terzo drittel, quando un indiavolato Iori autore di tre reti ha portato i suoi avanti e poi l’intensità di gioco della squadra intera ha fatto il resto. Il periodo iniziale registrava il vantaggio dei padroni di casa, mentre il Pontebba in precedenza sfiorava il palo con il giovane Lutz, veloce allungo dei ladini con Piffer e Pemberton, ma il Pontebba accorcia subito e rientra in partita. Da qui inizia lo Iori show, il capitano fassano con freddezza insacca per ben tre volte Carpano, mentre successivamente arriva la settima ed ultima rete dei padroni di casa con Fussey, mentre le aquile friulane se ne ritornano a casa mestamente e ora di nuovo in crisi di risultati.

HC RED ORANGE PUSTERTAL- EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY 10-2 (2-0/6-2/2-0)

Il Valpusteria esce dallo stadio con un pesantissimo dieci a due sul malcapitato Asiago, che è stato incapace di reagire di fronte ad una squadra che ha ritrovato nei suoi pupilli Watson e Barber i tre punti che danno fiducia per il proseguo. Primo tempo quindi di marca pusterese, Asiago non brillante ma che riesce a tenersi in gioco, fino al secondo tempo in cui i padroni di casa dilagano sopratutto grazie alle puntuali reti degli ex di turno che puniscono l’Asiago (Iannone tre reti!). I leoni giallo rossi rendono meno amara la sconfitta grazie alla doppietta di Demarchi unica nota positiva della serata altopianese, mentre nel terzo tempo un Bellissimo non in buone condizioni di salute abbandona il ghiaccio a favore di Pavone, ma il risultato peggiora con altre reti del Valpusteria e si attesta sul dieci a due finale.

HC INTERSPAR BOLZANO FOXES- TEGOLA CANADESE ALLEGHE HOCKEY 3-0 (1-0/1-0/1-0)

Il portiere biancorosso Hakkinen realizza un buonissimo shoutout grazie alla vittoria per tre a zero sulle civetta agordine, che incassano un goal per tempo e rimangono quindi nei piani bassi della classifica. Alleghe incapace di sfruttare a dovere le tante superiorità (ben sette!), mentre il Bolzano trova puntuale come sempre il capitano Ramoser lesto ad insaccare a rete un’indecisione dei bellunesi. Le altre due reti arrivano nel secondo tempo con Olson e nel terzo drittel sempre con Olson che avvicina cosi il Bolzano al Cortina, lontano solo quattro punti ora in classifica.

Tags: