Turno di riposo in campionato, ma si gioca a Poschiavo

Il campionato offre una sosta ai Killer Bees, ma i varesini risalgono le Alpi per mantenere la giusta forma.

Dopo la prima vittoria in campionato ai danni del Vallemaggia, questo weekend i varesini hanno a disposizione un turno di riposo in campionato che verrà utilizzato per testare la squadra contro l’Hc Poschiavo, squadra militante nella Terza Lega del girone 2 dove sono presenti le squadre del Canton Grigioni. Il Team che risiede nella valle contigua alla Valtellina, ha un’organizzazione in parte simile alla realtà della IceSportVarese, con una società di pattinaggio artistico ben avviata, un settore giovanile di hockey in pieno sviluppo e una prima squadra che milita nella Terza Lega. La guida tecnica della squadra è affidata a Coach Andy Szczepaniec che ha a disposizione una squadra di giovanissimi coadiuvati da alcuni ex giocatori di LNB come Alex Crameri Top Scorer del Team lo scorso anno. Classificatasi ultima nella sua prima stagione in terza lega lo scorso anno, la squadra è reduce da due settimane di lavoro al palaghiaccio di Biasca, per preparare al meglio la stagione.

I varesini partiranno sabato alle 13.00 dal PalAlbani, l’incontro è fissato per le 19.30.
Il gruppo sarà nuovamente falcidiato da importanti assenze difensive come quella di Frank Odino, che recuperato dal virus influenzale è incappato in uno stiramento muscolare; assente nuovamente anche Marian, tenuto a riposo da Cacciatore in previsione del prossimo incontro di campionato. Il gruppo galvanizzato dalla prima vittoria nella regular season vuole proseguire la striscia di vittorie che vede finora imbattute le Api nei 6 incontri disputati tra amichevoli e campionato. Le aspettative maggiori di Coach Cacciatore riguardano il gioco e la disciplina in campo, soprattutto quella difensiva su cui si è lavorato moltissimo in settimana, con Diego Odino che sembra ormai destinato all’inedito ruolo di regista della difesa, grazie alla sua grande esperienza. La disciplina è attesa anche al tabellino, che nel primo incontro di campionato ha registrato troppe penalità inutili che hanno messo in difficoltà le Api e che terranno probabilmente in tribuna Enrico Malacarne di cui si aspetta ancora la decisione del Giudice Federale.
La società e Coach Cacciatore guardano già al futuro, ed è per questo che durante tutta la stagione invernale vi saranno molteplici amichevoli per conoscere a pieno le realtà che, nel progetto varesino, si andranno ad affrontare nei prossimi anni. Dopo la netta vittoria contro la più temibile delle realtà della Quarta Lega non è tempo di rilassarsi e guardare con tranquillità il proseguo della stagione. Tra lo staff delle Api vi è la consapevolezza di avere una squadra competitiva formata da un gruppo giovane, che si conosce profondamente e che andrà preparato al meglio per ben figurare e mirare in alto anche nei prossimi anni. Una stagione che si preannuncia quindi di apprendistato, porta d’ingresso verso l’hockey di maggior livello, di cui crediamo di poter salire il primo gradino già durante questa stagione.