Grandi Aquile e serie di nuovo alla pari

di Fabio Bertolini

PONTEBBA – MILANO 4–2 (2:0;0:1;2:1)

Così anche Pontebba vede per la prima volta i playoff, dopo la sconfitta di misura nella prima partita a Milano questa sera le Aquile devono vincere per sperare ancora di passare il turno. Se i Vipers possono schierare tutti i giocatori questo non si può dire delle Generali a cui mancano Stumpfer e Armani, infortunatosi lunedì in allenamento dopo essere stato colpito da un disco e a cui vanno tutti gli auguri di una pronta guarigione, lo straniero ad essere tenuto fuori è Carlsson. Arbitrano l’incontro Pianezze, Biacoli e Zatta.

Partita che inizia fin da subito molto veloce, con Strazzabosco che ci prova dopo neanche 30 secondi a cui risponde un buon tentativo di Ciresa che però viene respinto da Szuper. Portiere milanese che però cade dopo appena 3 minuti quando Betti oltrepassa la blu e scaglia un tiro verso la porta per il vantaggio dei friulani, 1 a 0 e prima rete in campionato per il difensore. Pontebba in pieno controllo della partita in queste fasi e va ancora al tiro, prima con Aquino dopo una bell’azione personale poi con una bordata dalla blu di Lutz ma entrambi i tentativi vengono parati. Raddoppio che meritatamente arriva al 5.50 quando ancora Lutz tira ancora dalla linea, sul quale si avventa Kalmikov che devia e insacca per il 2 a 0. Aquile ancora all’assalto sempre con Kalmikov ed è sempre lui l’uomo più pericoloso nel powerplay pontebbano che all’8.25 vede Evans essere punito per una carica scorretta. Le vipere sono in balia delle aquile in questo primo tempo, che al 12’ hanno la grossa occasione per fare tris, Aquino parte in contropiede, serve Romano libero di fronte a Szuper ma purtroppo sbaglia. Pontebba ancora pericoloso con Margoni, poi con Cooper e Kalmikov che non riesce a insaccare. Altra penalità, al 16.45 Kurtz commette uno sgambetto, superiorità mal gestita dai friulani che al 18.05 hanno l’occasione di giocare in 5vs3 ma l’occasione d’oro ce l’ha Day che sfrutta un brutto passaggio sulla blu e, da solo, si invola contro Carpano che riesce a chiudere la porta impedendo all’attaccante milanese il tiro. L’ultimo tentativo di Hecl non cambia il risultato che dopo i primi 20 minuti è di 2 a 0.

Secondo tempo che vede la partecipazione alla partita anche della formazione milanese, che nel primo tempo è risultata piuttosto assente, infatti i rossoblu si fan vedere subito, prima con Trevisani poi è Scandella a provarci senza fortuna. Pontebba che si fa vedere in attacco solamente nel 24’ minuto con una bella conclusione di Margoni, però il gol è nell’aria e la difesa pontebbana capitola al 24.30 quando Iannone serve Evans che riesce a dimezzare lo svantaggio, 2 a 1. Milano che attacca ma non riesce ad affondare complice ancora un gran Carpano che salva su Stephenson e Scandella; la risposta dei locali è affidata a Cooper al 28’ e al 28.17 si apre per la prima volta la panca puniti delle Aquile, uno sgambetto viene fischiato a Hecl, superiorità che non viene gestita bene dagli ospiti che però arrivano al tiro due volte, con Kurtz e Kelly, ma senza le sorti sperate. Ancora Vipers in avanti con Migliore che non riesce a deviare un tiro di Caletti. In un momento di affanno dei friulani è Kalmikov a provarci ma trova una grandissima risposta di Szuper; ma il pallino del tempo non cambia e il gioco è sempre gestito dal Milano che ci prova prima con Lefebvre poi con Lehtinen. Al 38.11 nuovo fischio di Pianezze, questo diretto a Lehtinen che viene punito per una carica scorretta, e Pontebba che si fa vedere con Burgess in un tiro che viene ancora parato e il secondo tempo si chiude sul 2 a 1.

Ultimo periodo con le Aquile ancora in superiorità numerica, al 41.13 a Evans viene fischiato un colpo col bastone, e superiorità che viene sfruttata questa volta, infatti al 41.48 è Cavanaugh che, con un gran gol riesce a riportare i suoi sul doppio vantaggio, 3 a 1. Pontebba che ci prova ancora con Cooper prima della grossissima occasione del Milano con un contropiede di Lefebvre che serve un solissimo Day ma Carpano è miracoloso. Partita molto più aperta in questo terzo tempo, Aquile che ci provano ancora con Kalmikov e Cavanaugh a cui risponde Trevisani. Al 53.12 penalità per il Pontebba, Cooper viene punito per una trattenuta, e Vipers che fan girare bene il disco e arrivano al tiro con Iannone prima del gol che al 53.18 riapre la partita, Kurtz serve Evans che firma la sua doppietta. Aquile che possono richiudere da subito l’incontro grazie a una penalità inflitta a Caletti per una trattenuta e il gol arriva ma dopo 3 secondi dallo scadere della superiorità, infatti al 56.22 Cooper riceve il disco sulla blu e fa partire un tiro che vale il 4 a 2. Il Milano risponde con una bella discesa di Evans ma senza le sorti sperate e al 58.00 Margoni recupera un disco e si fa tutto il ghiaccio da solo ma il suo tiro è preda di Szuper; ospiti che ci provano ancora con Day e qui, al 58.35 Insam decide di togliere il portiere a al 58.53 chiama il timeout. Ingaggio nel terzo difensivo pontebbano, il disco viene liberato, Aquino lo rincorre ma l’angolo è troppo chiuso per insaccare e colpisce il palo per quella che è l’ultima occasione della partita e il risultato finale è di 4 a 2 per il Pontebba.

Vittoria importantissima che riequilibra la serie e meritata questa del Pontebba che si è dimostrata nettamente superiore in gran parte dei 60 minuti, grande intensità di gioco, contro dei Vipers che sembravano mai arrivati in Friuli. Prossima partita a Milano giovedì sera per gara3.

MARCATORI:

1 – 0: 03.01Betti (Burgess)
2 – 0: 05.50 Kalmikov (Lutz, Margoni)
2 – 1: 24.30 Evans (Iannone, Kurtz)
3 – 1: 41.48 PP Cavanaugh (Aquino, Romano)
3 – 2: 53.52 PP Evans (Kurtz)
4 – 2: 56.22 Cooper (Aquino, Romano)

PENALITA’:

PONTEBBA: 4’ (0+2+2)
MILANO: 12’ (6+2+4)

TIRI IN PORTA:

PONTEBBA: 36 (19+4+13)
MILANO: 34 (9+14+11)

SPETTATORI: 972

Tags: