L’Alleghe chiude in doppia cifra

di Camilla:

ALLEGHE – ASIAGO : 10 – 4
(2-2);(4-0);(4-2)

L’Asiago conclude la sua stagione all’Alvise De Toni di Alleghe subendo una pesante sconfitta,dovuta anche dalle poche motivazioni degli uomini dell’altopiano. All’Alleghe da parte sua, con in testa già il Bolzano nei play-off, era indispensabile una vittoria, per evitare così la lunga trasferta di Milano.

Gli stellati partono in quarta con il capitano Parco che non solo dopo 40 secondi gela il De Toni, ma sigla anche il raddoppio al 13.58. Le civette dopo essersi ricomposte finalmente entrano nel vivo dell’incontro diventando i padroni del ghiaccio. Nel giro di un minuto trovano il pareggio grazie alle marcature di Bicio Fontanive al 16.50 e di Lang al 17.35.

Nel secondo tempo in campo si vede solo Alleghe e per gli avversari è una continua lotta in difesa. Ci pensa Harder in superiorità numerica al 29.46 a dare il via al lungo assedio alla porta avversaria. Solo dopo due minuti Veggiato in contropiede realizza la quarta marcatura e Manuel De Toni al 32.50 sfrutta un rimbalzo davanti alla gabbia di Bellissimo. Il secondo tempo si conclude con un bel gol in diagonale di Iob al 35.58 che rassicura ormai l’intera formazione alleghese.

Nell’ultima frazione le civette non mollano continuando ai ritmi del tempo precedente. Al 44.10 Alberto Fontanive mette a sedere Bellissimo realizzando il suo primo gol stagionale, ma l’Asiago riesce in qualche modo a reagire e al 47.16 va in rete con Trevor. I padroni di casa comunque continuano imperterriti a sfruttare ogni minimo errore difensivo avversario per bombardare lo specchio della porta dell’Asiago e vanno ancora a segno grazie a Chitarroni al 50.42 e al solito Harder al 54.36.

Ma un rapido capovolgimento di fronte vede ancora l’Asiago sfruttare una svista difensiva alleghese realizzando così la quarta rete con De Frena al 55.25. L’Alleghe però vuole chiudere in doppia cifra e ci riesce ancora una volta con Bicio Fontanive al 58.33.

Questa vittoria vuole essere di buon auspicio per le civette, con la speranza che si ripetano gli emozionanti play-off dello scorso anno.