Russian Superleague 2007/08: le terze partite dei playoffs

di Alessandro Seren Rosso

Si sono disputate in giornata le terze partite degli ottavi di finale. Le quarte partite si giocheranno sabato 8.

Amur Khabarovsk – Salavat Yulajev Ufa 3 – 2 (serie 1 – 2)

L’Amur si batte come un leone ferito e conquista con i denti una vittoria importante a riaprire la serie. La partita era però cominciata in salita per gli ospiti, che si portano in vantaggio dopo soli quattro minuti con un tiro di Taratukhin dalla sinistra su cui interviene male Moss. Il Salavat controlla il gioco, ma ad inizio secondo periodo l’Amur pareggia i conti con il kazako Dudarev. Sei minuti più tardi i padroni di casa passano addirittura in vantaggio con il veterano Bashkatov, il più veloce a sfruttare il rimbalzo lasciato da Hnilicka sul tiro di Golubtsov. Il Salavat però non si perde d’animo e al trentaduesimo, in situazione di superiorità numerica, si portano sul 2-2 con una deviazione sottoporta di Volkov, su tiro di Tverdovski. Nel terzo tempo gli ospiti spingono, ma è l’Amur a spuntarla, con un gol al cinquantunesimo di Krysanov simile al gol del momentaneo pareggio del Salavat.

Neftekhimik Nizhnekamsk – Metallurg Magnitogorsk 2 – 4 (serie 1 – 2)

Ottima vittoria esterna del Metallurg che si impone a Nizhnekamsk sul Neftekhimik con il punteggio di 2-4. Sconta la prima giornata di squalifica Kulemin, ma ritorna nel lineup il ceco Jan Marek. La porta del Metallurg è difesa dal bielorusso Mezin dopo la pessima prestazione di Scott in gara due. La partita è giocata a ritmo elevato tant’è che nei primi dieci minuti si assiste a ben quattro gol, tre degli ospiti e uno dei padroni di casa. Inizia le marcature Korolev in powerplay, poi Schitov pareggia con un altro gol in superiorità numerica. Al settimo minuto Fedorov porta in vantaggio i suoi con uno slapshot ravvicinato dopo un assist di Mirnov da dietro porta. Al decimo il Metallurg allunga con un tiro non irresistibile di Shtrbak da posizione frontale dopo assist di Korolev. Nel secondo periodo le porte rimangono inviolate e al cinquantaduesimo i padroni di casa riaprono la partita con Ugarov, ma il Metallurg resiste all’assalto degli avversari e segna il quarto gol a porta vuota con Platonov.

Traktor Chelyabinsk – CSKA Moscow 2 – 3 (serie 0 – 3)

Chiude i conto il CSKA contro un Traktor di livello troppo basso per contrastare il cammino della squadra moscovita. Il CSKA passa in vantaggio con un gol in mischia di Artyukhin al sesto, in inferiorità numerica. Il Traktor pareggia tre minuti più tardi in superiorità con un gol di Kasyanchuk, furbo a sfruttare l’indecisione di Lawson. Gli ospiti si portano nuovamente in vantaggio al ventisettesimo con un tiro dalla distanza di Skugarev in powerplay che passa tra le gambe di Korovkin prima di terminare in rete. Nonostante tutto il Traktor non si arrende e al trentatreesimo Skachkov finalizza un’azione personale iniziata sulla destra. Al trentanovesimo il CSKA segna il gol che decide partita e serie con Denis Kulyash, con Alistratov distratto. “Adesso posso finalmente concedermi una bottiglia di buon whisky” – ha confidato Nazarov, allenatore del Traktor, ai corrispondenti di gazeta.ru. “Alistratov è il miglior portiere della sua età, giocare i playoff a diciassette anni è stata per lui una grande esperienza. Ora concederò ai miei ragazzi cinque giorni di riposo poi inizieremo gli allenamenti a secco in vista della prossima stagione”.

Severstal Cherepovets – Khimik Mytischi 2 – 1 ot (serie 2 – 1)

Terza partita e terzo supplementare tra Severstal e Khimik. Dopo un primo tempo concluso a reti inviolate il Severstal passa in vantaggio al ventitreesimo: dopo un ingaggio in zona offensiva il disco finisce a Gubin,il cui backhander ravvicinato colpisce il palo e viene ribattuto in rete dal ceco Horzhava. In powerplay il Khimik pareggia, al trentaduesimo, con un tiro dal cerchio destro di Bykov su bel passaggio dalla sinistra di Mozyakin. Si va di nuovo all’overtime, deciso da un gran gol di Glukhov, a segno con un tiro di polso da appena dentro la blu che si infila nel sette alla sinistra di Kolesnik.

Lada Togliatti – SKA San Pietroburgo 3 – 1 (serie 1 – 2)

Il Lada riesce ad aggiudicarsi la terza partita ed a riaprire la serie con i gol di Vorobiev, Bodrov ed Andropov. Di Yashin la rete del momentaneo 2 – 1 che però di fatto non ha significato molto per gli ospiti.

Spartak Mosca – SKA San Pietroburgo 7 – 1 (serie 1 – 1)

Clamorosa rivincita dello Spartak che si impone addirittura per 7 – 1 in casa sull’SKA grazie alle marcature di Rybin, due volte Drozdetsky, ancora Rybin, Yunkov, Upper e ancora Yunkov. Di Safronov a metà partita il gol della bandiera per gli ospiti.

HC MVD – Ak Bars Kazan 1 – 4 (serie 0 – 3)

Anche l’Ak Bars al pari del CSKA chiude i conti in sole tre partite con una vittoria esterna sull’HC MVD grazie alla doppietta di Morozov ed ai gol di Zinoviev e Hentunen. Il gol del momentaneo 1-1 è stato siglato da Andrei Bashkirov.

Dinamo Mosca – Avangard Omsk 3 – 2 (serie 2 – 1)

La Dinamo si aggiudica la partita ed il primo match point per la serie è a disposizione con la partita di sabato in casa. Dopo un primo tempo conclusosi sullo 0 – 0 la Dinamo passa in vantaggio al trentasettesimo con un gol di Vyshedkevich in superiorità numerica. Trenta secondi più tardi però l’Avangard pareggia con Tertyshny. Nel terzo periodo uno slapshot di Yachmenev su assist di Giordano, ancora in powerplay, riporta avanti i padroni di casa, che si fanno raggiungere al quarantottesimo da Kalyuzhny. Di Badyukov al cinquantunesimo, ancora in powerplay e ancora su assist di Giordano, il gol vittoria.

Tags: