LE AQUILE CHIEDONO STRADA A UN BOLZANO IN PIENA CRISI.

Comunicato stampa.

Domani a Pontebba Generali Aquile FVG contro la formazione altoatesina
sconfitta sonoramente ieri dall’Alleghe per 8 a 1

Pontebba, 18 gennaio 2008 – Quello che domani scenderà sul ghiaccio del PalaVuerich di Pontebba (face off alle 20.30) è un Bolzano in piena crisi, con un allenatore contestato dalla tifoseria e che deve riprendersi dopo la sonora scoppola rimediata ieri in casa contro l’Alleghe capace di sommergere gli uomini di McKey sotto otto reti. Proprio per questo la sfida si fa ancor più delicata, perché i biancorossi non ci staranno sicuramente a fare una comparsata, ma vorranno a tutti i costi dimostrare di avere ancora molto da dire in questo campionato che non li sta vedendo nelle posizioni di vertice.
«Il momento no del Bolzano non ci interessa – spiega il ds Gerardo Pietrafesa – anche perché sappiamo che hanno un grandissimo potenziale e che quando decidono di giocare come sanno non ce n’è per nessuno. Ovviamente ci auguriamo che non riescano a risolvere i loro problemi domani, ma pensare che possa essere una partita facile sarebbe un grosso errore».

Come sempre Pietrafesa si mostra molto attento e guardingo contro tutti gli avversari confermando che non esiste un team “materasso” contro cui i due punti sono già in saccoccia, neppure contro un Bolzano che per molti è ormai allo sbando: «Le nostre partite sono tutte delle finali che dobbiamo affrontare alla morte, qualsiasi sia la formazione che abbiamo come avversario. Vincere contro gli altoatesini è importantissimo perché il nostro obiettivo è e rimane l’accesso al Master Round. Non possiamo permetterci ulteriori battute d’arresto: dobbiamo vincere le tre partite in casa, fare bottino pieno contro l’Alleghe per tenerli lontani e poi giocarcela fino in fondo contro il Renon». Con 9 punti conquistati sui 10 disponibili, infatti, l’accesso al tabellone principale dovrebbe essere qualcosa in più di una speranza. «Certo, dopo la vittoria gettata al vento contro il Val Pusteria non basta più quello che facciamo noi, ma molto dipende anche da quello che combinano gli altri. È indubbio, però, che dobbiamo, comunque, fare di tutto per portare a casa sempre i due punti».
Contro Bolzano resterà sicuramente fuori il solo Stampfer che continua a risentire di alcuni malanni che si sono riacutizzati nell’ultimo periodo, mentre sarà inserito nel roster Vernaccini: «Giulio era già venuto a Milano. Si sta lentamente riprendendo e questo è un segnale positivo». Qualche preoccupazione destano le condizioni di Rigoni «da due giorni non si allena, ma domani sarà disponibile» e di Ciresa tornato malconcio dalla sfida all’Agorà «ma anche lui sarà della partita nonostante una caviglia gonfia».
Il Bolzano che giunge in terra friulana ancora senza Leo Insam ha conquistato ben 5 vittorie nelle ultime sette partite disputate. Nell’ultimo incontro disputato a Pontebba, le Aquile sono uscite vittoriose per 2 a 1, mentre la sfida è finita in parità una sola volta.
Arbitrerà il signor Metelka coadiuvato da Gamper e Tamiazzo.