Recap 4 gennaio.

Si interrompe la striscia positiva che durava da tre turni per Philadelphia che viene fermata da New Jersey con un secco 3-0. Per Brodeur è lo shutout numero 96 in carriera. Le marcature sono di Martin, Zajac e di Elias in power play.
Partita dalle forti emozioni a Buffalo: Ottawa si trova davanti per tre reti a zero dopo un periodo e mezzo (segnano Bass, Meszaros e Spezza), ma il duro lavoro viene vanificato e la distanza praticamente si azzera ancora una volta nel giro di un altro periodo e mezzo (questa volta sono Kotalik, Hecht e Ryan ad andare a referto). Ma la serata per Buffalo non è delle migliori perchè ci pensano il duo Alfredsson-Heatley a mettere a segno il 5-3 definitivo che infligge a Buffalo la quinta sconfitta consecutiva.
Partita molto equilibrata quella tra Carolina e Atlanta.
Neanche il tempo di sedersi per vedere la partita che è subito goal: segna Recchi dopo soli 32’’ ci pensa poi Todd White a raddoppiare per Atlanta.

Nel secondo periodo ancora una volta dopo 27’’ Whitney accorcia le distanze ma Dupuis ristabilisce il margine di vantaggio con un goal in situazione shorthanded.
La partita è accesissima e Staal in power play segna al quinto minuto. Verso la fine del secondo periodo Borer pareggia per Carolina.
La situazione si mantiene in un equilibrio impeccabile fino a pochi minuti dalla fine quando Stillman in power play segna per Carolina per il definitivo 4-3.
L’influenza stoppa Giguere e così è tutto affidato a Hiller nella gara in cui i Ducks di Anaheim sfidano i Blackhawks.
Ed il goalie svizzero non delude anzi, parte del merito per la vittoria dei campioni uscenti è proprio sua.
Il risultato finale è 2-1 in favore dei Ducks. Segna dopo appena 16 secondi Corey Perry (non è il goal più veloce segnato da Anaheim, il primato appartiene a Karya che segnò contro Colorado dopo soli 8 secondi il 9 marzo 1997), raddoppia poi Kunitz al termine del primo periodo.
Non passano nemmeno due minuti nel secondo periodo che Chicago accorcia le distanze con Sharp, ma da questo momento in poi il goalie europeo dei Ducks si mette in luce e sigilla il risultato. Per Anaheim sono due punti preziosi.