Cortina – Milano: la cronaca

di Alberto Manaigo

CORTINA – MILANO 3-1 (2:1)(1:0)(0:0)

Il giorno di S.Stefano come vuole la tradizione l’Olimpico torna ad ospitare la sfida tra la Sportivi Ghiaccio Cortina e l’Hockey Club Milano. Entrambe le formazioni, reduci da una settimana priva di soddisfazioni, si presentano sul ghiaccio a ranghi completi; unica novità l’esordio casalingo sulla panca ampezzana di Miroslav Frycer.
Dopo 19 secondi il Cortina si rende già pericoloso: Souza recupera un disco direttamente dall’ingaggio ed impegna Szuper in backhand. E’ decisamente pericoloso il Milano al 4:03 con Evans: gran tiro e palo interno con Maund battuto. Dopo alcune azioni da ambo i lati il Milano si porta in vantaggio: pochi istanti dopo il rientro sul ghiaccio di Souza (penalizzato da Pianezze per uno sgambetto) Iannone tira verso Maund e Insam ci mette la stecca quanto basta per deviare sotto l’incrocio la conclusione del compagno. La risposta ampezzana non si fa, però, attendere: al 12:07 in superiorità numerica i padroni di casa fanno girare bene il puck e Wedderburn vede Souza portarsi in zona di tiro. Il servizio è preciso e lo è pure la conclusione al volo dell’italo-americano. Al 14:01 buona occasione per i ragazzi di Insam: Scandella viene pescato ottimamente da Kelly sulla blu: l’italo canadese sfrutta la sua velocità e spara contro Maund che neutralizza la conclusione. Al 14:54 seconda marcatura ampezzana: Timpone recupera un disco all’altezza del cerchio dell’ingaggio alla sinistra si Szuper, si accentra e dopo aver fatto sedere l’estremo difensore meneghino insacca.

La seconda frazione inizia con i padroni di casa in superiorità numerica per una penalità inflitta alla panca del Milano per troppi giocatori in campo sul finire del primo tempo; a questi si aggiungono i minuti comminati a Strazzabosco per gancio con bastone. In doppia superiorità il Cortina allunga: al 27esimo secondo di gioco Smith spara dalla blu e Wedderburn è pronto ad insaccare il rebound.
Al 3:48 un disco colpisce in faccia Trevisani; il terzino tornerà in campo solo nell’ultima frazione. Ancora un ottimo Timpone potrebbe allungare ulteriormente: al 4:38 Timpone sfrutta una azione insistita della terza linea, si accentra e non riesce ad insaccare di poco. Gli ospiti si rendono pericolosi due volte con Stephenson , ma è ancora il Cortina a sfiorare il gol al termine di una bella azione corale della prima linea. L’ultimo passaggio trova Russell smarcato, ma il disco salta la stecca dell’ultimo acquisto ampezzano proprio al momento del tiro. Ghiottissima l’occasione che si presenta sulla stecca di Evans per accorciare le distanze al 17:45. Chelodi perde il disco in zona neutra ed Evans si lancia in contropiede; Dyment non può far altro che falciarlo e Pianezze dal canto suo può solamente assegnare il tiro di rigore. Evans si presenta a tu per tu con Maund, ma l’estremo difensore ampezzano riesce a neutralizzare la conclusione.

Nell’ultimo periodo uno scatenato Timpone cerca ancora di mettere il proprio marchio sulla partita offrendo un ottimo disco ad Adami, ma la conclusione dell’ampezzano viene parata da Szuper. Le azioni si susseguono, ma specialmente nella seconda metà di questa terza frazione è il Milano a spingere sull’acceleratore. Occasionissima al 13:49 con Iannone che si lancia in contropiede: quando ormai l’italo canadese è pronto a battere a colpo sicuro arriva da dietro Wedderburn che gli sposta il disco quanto basta per fargli mancare la conclusione. Un velocissimo Stephenson poco dopo semina il panico nella retroguardia ampezzana, ma la conclusione di Simon non è altrettanto incisiva. Il Milano impegna svariate volte Maund trovando, però, sempre la sicura opposizione del goalie cortinese. A fine tempo, sfruttando una penalità assegnata a Cote, Insam prova a richiamare in panchina Szuper per giocare con due uomini di movimenti in più, ma il risultato non cambierà.

Torna dunque alla vittoria il Cortina e lo fa proprio contro il Milano, rivale storica che all’Olimpico quest’anno non è ancora riuscita a passare. Nel prossimo incontro gli ampezzani incontreranno il Bolzano di McKay uscito questa sera sconfitto nel derby contro il Renon.

Tags: