Asiago torna alla vittoria: 4 a 2 al Fassa

di Davide Trevisan

ASIAGO-FASSA 4-2 (2-0;0-1;2-1)

Sembrava un match dall’esito certo con l’Asiago in piena crisi e rimaneggiato e gli ospiti in gran forma; ma si sa nell’hockey nulla è scontato e davanti ai propri tifosi i ragazzi di coach Camazzola hanno centrato quella vittoria che mancava dal lontano 30 Ottobre. Vittoria costruita nella prima frazione giocata egregiamente e chiusa sul 2 a 0.
Asiago in formazione rimaneggiata: non sono della partita, oltre a Basso e Matteo Tessari impegnati con la nazionale italiana ai mondiali under20, il difensore MacIsaac e gli attaccanti Borrelli e Rodeghiero. Come a Pontebba Miglioranzi in difesa e Presti in attacco (in prestito dall’under19) completano il roster. Due defezioni anche per il Fassa con le assenze di Dantone e Piffer. La prima conclusione della partita parte dalla stecca del terzino Bourassa dopo nemmeno un minuto, ma Bellissimo blocca. Poi due superiorità per parte con, in entrambi i casi, un buon possesso di disco ma nessun pericolo per i portieri. Al 9’ l’Asiago passa in vantaggio grazie ad una prodezza del difensore Johnson che dalla blu fulmina Tragust. Il Fassa, colpito quasi a sorpresa, si riversa in attacco avendo a disposizione anche 2 minuti di powerplay di cui un minuto in doppia superiorità; anche qui buon possesso ma pochi pericoli, se si esclude la conclusione di Bourassa dalla blu, con la difesa giallorossa attenta e concentrata. La pressione del Fassa finisce qui perché poi crescono i padroni di casa che mantengono il pallino del gioco e facendosi vedere sempre più spesso dalle parti dell’estremo ospite. Al 15’ arriva meritata la seconda rete firmata finalmente, è proprio il caso di dirlo, da Chris Stanley che dall’ingaggio fa partire un rasoghiaccio che buca tra i gambali Tragust. Fassa che subisce il contraccolpo psicologico e Asiago che non sfrutta a dovere una superiorità numerica. Nel finale di tempo penalità comminata ad un falloso York e padroni di casa che inizieranno la seconda frazione in powerplay.

Seconda tempo che si apre con l’Asiago pericoloso grazie a Plastino che dalla blu trova il gambale di Tragust. Al 24’ occasione per Iori che si libera bene ma trova sulla sua strada l’opposizione di Bellissimo; al 26’ arriva la rete degli ospiti: sul tiro di Felicetti è Planchesteiner il più lesto ad avventarsi sul disco e spedirlo facilmente in rete. La rete galvanizza gli ospiti che spingono con convinzione alla ricerca del pareggio costringendo Bellissimo ad intervenire in più di un occasione. Al 30’ gran discesa sulla sinistra di Greg Watson con il prodigioso intervento dell’estremo asiaghese a salvare la propria gabbia. Al minuto 36’ si rifà vedere l’Asiago con Parco che serve Benetti che brucia il diretto difensore e tira esaltando Tragust sul palo lontano. La frazione si chiude con un infruttuoso powerplay per i padroni di casa.
Terza e ultima frazione che inizia con la conclusione di Harrison su cui Bellissimo ci mette una pezza. Poi si fanno vivi i giallorossi con la prima linea vicinissima alla rete. Al 44’ occasione per Surma ma l’estremo ospite chiude bene sul primo palo; poi il match prosegue sul binario dell’equilibrio con i trentini a premere maggiormente e padroni di casa a difendersi per poi ripartire. A dieci minuti dal termine arriva però la rete del Fassa a rimettere tutto in discussione: in situazione di powerplay è di Schaafsma il rebound vincente su conclusione dalla blu di Bourassa. La reazione giallorossa è rabbiosa e al 54’ arriva il vantaggio ancora in powerplay: prima è Plastino a centrare in pieno la traversa poi Johnson tira dalla blu con il puck destinato fuori di poco se non fosse per la decisiva spizzicata di DeFrenza. Pochi secondi dopo, nel tentativo di recuperare un disco, Benetti scivola e va ad impattare con violenza in balaustra, attimi di tensione e uscita in barella tra gli applausi. Ospiti che non ci stanno e che costringono i giallorossi a continue liberazioni vietate. A due minuti dal termine occasioni per il pareggio ma Bellissimo è prodigioso in un paio d’interventi. Poi coach Mair chiama timeout e toglie l’estremo difensore, la mossa, però non porta all’esito sperato perché al 59’ Stanley libera DeFrenza che da centropista manda il puck sotto la traversa per il 4 a 2 che chiude la partita.

MARCATORI: 9.06 Johnson (Parco); 15.54 Stanley (Loya, Surma); 26.49 Planchesteiner in PP (Felicetti, Iori); 50.18 Schaafsma in PP(Watson); 54.32 DeFrenza in PP (Johnson, Surma); 59.05 DeFrenza (Stanley)

EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO: Bellissimo, Pavone; Johnson; Loya (A1), Miglioranzi, Plastino, Rossi, Testa; Benetti, Busa, DeFrenza, Parco (C), Presti, Stanley, Strazzabosco, Surma, Tessari N./ Allenatore Camazzola

FASSA: Favre, Tragust; Bourassa, Ceresa, Ganz, Manfroi, Marchetti, Ovington (A1), York; Barber, Felicetti (C), Harrison, Iori, Locatin, Mascarin, Planchensteiner, Schaafsma, Sparber, Watson (A2)./ Allenatore Stefan Mair

ARBITRI: Lottaroli (Chiodo, Lamprughi)