La Russia sembra fare sul serio

Di Emanuele Badessi

Russia – Ucraina 8:1 ( 2-1; 3-0; 3-0 )

Pubblico finalmente numeroso per il derby tra le due compagini ex-sovietiche.
La gara tra Russia e Ucraina parte subito in salita per quest’ultima che deve fronteggiare una situazione di inferiorità dopo appena 22” dal primo ingaggio (fuori Lyutkevych per gancio con bastone) ma riesce a superare i 2’ senza particolari problemi;passano 3’ e a subire una penalità è la Russia con Ovehkin che si accomoda in panca puniti per bastone alto;e proprio durante i 2’ di superiorità a passare è l’ucraina con Klymentiev (Tsyruk – Matviichuk) al 4’00”.La russia non ci sta e inizia a premere costringendo i giocatori ucraini alle maniere forti per fermare Malkin e compagni.All’8’01” altro Power Play per la Russia (fuori Sryubko per Interference) e dopo un minuto lo special team russo riporta in equilibro l’incontro con Morozov (Zinoviev) che al 9’38” batte il golalie ucraino per l’ 1-1.Passano meno di 2 minuti, altro power play per Malkin e compagni (al 11’19” fuori Klymentiev autore della rete ucraina per gancio con bastone) e altro disco da raccogliere in fondo alla gabbia per Fedorov al 12’22” per la segnatura di Zinoviev (Zaripov –Morozov) per il 2-1 con il quale si giunge alla prima sirena.Il secondo periodo inizia come era iniziato il primo e cioè con una penalità per l’ucraina dopo 48” (fuori Sryubko per colpo di bastone) ma e durante la superiorità da segnalare almeno 3 occasioni per la russia con un tiro di Malkin bloccato dal goalie, un tentativo di Morozov che gira intorno alla gabbia e cerca di sorprendere Fedorov che però blocca e una transizione del 13 Nepryaev che a tu per tu con il goalie ucraino si vede il tiro bloccato.Finita la superiorità, dopo un altra occasione sempre per Nypraev annullata da Fedorov al 25’15” arriva il gol del 3-1 con Zinoviev e Zaripov che dialogano, Zaripov serve al centro Nikulin che di polso batte Fedorov sotto la traversa.Al 6’ occasione di Power play per la compagine ucraina (fuori Kharitonov per colpo di bastone) ma a sfiorare il gol in shorthand è la russia con il numero 7 Grebeshkov che in contropiede arriva a tu per tu con Fedorov che gli respinge il primo tiro, sul rebound lo stesso numero 7 russo non riesce a raggiungerre il disco per depositarlo nella gabbia vuota.Al 7’40” l’ucraina regala la parità numerica alla russia per troppi giocatori sul ghiaccioe e 20” dopo (scontata la penalità di Kharitonov) un Power play durante il quale vanno vicini al gol per due volte ciascuno Malkin e Markov ma il portiere ucraino risponde presente.

Passano 5 minuti e al 12’01” Morozov entra nel terzo ucraino, faa una veronica al limite del cerchio sinistro d’ingaggio e serve appena dentro la blu Proshkin che di slap batte Fedorov per il 4-1.
Per l’ucraina da segnalare una discesa di Materukhin il cui tiro è ribattuto da Eremenko.La russia comincia continua a macinare gioco e a tenere gli ucraini chiusi nel loro terzo;passano 6 minuti mezzo e per la russia si presenta l’occasione dell’ennesima superiorità (fuori Klymentiev per slashing) che viene sfruttata meno di un minuto dopo con Zinoviev cheall’angolo destro serve un disco a Morozov all’altezza del cerchio d’ingaggio, il 95 si aggiusta il disco e lascia partire un tiro che passa tra i gambali del goalie ucraino per il 5-1 col quale si va alla seconda interruzione.
Nel terzo periodo la musica non cambia assolutamente e la russia è padrona del ghiaccio a tal punto da sembrare continuamente in Power Play;l’Ucraina, dal canto suo tiene botta nel primo Power Play reale del periodo (Sryubko per colpo di bastone dopo 1’05”) ma sulla successiva inferiorità (fuori Timchenko al 4’09” per interference) deve capitolare al 4’50” allorché a realizzare la rete del 6-1 è Radulov (Atyuschov – Ovechkin) che ribadisce in retee un rebound lasciato da Fedorov su uno slap di Ovechkin .Passano altri 6 minuti di assedio e Fedorov all’11’40” subisce il settimo gol da Morozov (Zaripov – Zinoviev) e viene rilevato a difesa della gabbia dal backup che è Seliverstov. Neanche il tempo di ambientarsi e il nuovo entrato deve subire il gol dell’8-1 al 16’37" da parte di Frolov (Markov – Gonchar).Durante gli ultimi minuti una russia per nulla sazia continua ad attaccare e Seliverstov in almeno 2 occasioni salva la sua squadra su Ovechkin e su Morozov.
Sembra proprio che questa volta la Russia sia intenzionata a giocarsela fino in fondo, ma da quanto hanno lasciato intravedere nel match odierno, Ovechkin e compagni sono decii a ben figurare in questa rassegna iridata casalinga:resta da vedere se la compagine di Coach Bykov non si scioglierà come neve al sole di Maggio quando le partite inizieranno ad essere da dentro o fuori (cosa che è capitata da ultima nel torneo olimpico a Torino).

Tabellino

1° Periodo:

04:00 0:1 UKR PP1 KLYMENTIEV (TSYRUL – MATVIICHUK)
09:38 1:1 RUS PP1 MOROZOV (ZINOVIEV)
12:22 2:1 RUS PP1 ZINOVIEV (ZARIPOV – MOROZOV)

2° Periodo:

25:15 3:1 RUS EQ NIKULIN (ZINOVIEV – ZARIPOV)
32:01 4:1 RUS EQ PROSHKIN (MOROZOV)
39:19 5:1 RUS PP1 MOROZOV (ZINOVIEV)

3° Periodo:

44:09 6:1 RUS PP1 RADULOV (ATYUSCHOV – OVECHKIN)
51:40 7:1 RUS EQ MOROZOV (ZARIPOV – ZINOVIEV
56:37 8:1 RUS EQ FROLOV (MARKOV – GONCHAR)