Stanley Cup Play Offs 2007: Le gare del 20 Aprile

San Josè Sharks – Nashville Predators 3:2 ( 1-0; 1-2; 2-1 )

Gli Sharks arrivano alla Nashville Arena con l’intenzione di chiudere la serie e ci riescono portando a casa un 3-2 che chiude i giochi per i Predators.
La partita , molto fisica in stile Play Off, viene sbloccata all’ 8’21” da San Josè con Ryane Clowe (Bernier – Goc): Goc riesce a tener un disco in zona e lo cede a Bernier lungo la balustra, questo va verso la gabbiae tira, Vokoun non trattiene e nel traffico davanti allo slot è Clowe il più lesto a mettre la stecca per l’ 1-0.Passano i minuti ma il filo del gioco rimane sulle stecche di San Josè che avrebbe l’occasione di raddoppiare al 14’43” quando Goc libera il terzo difensivo e innesca Bernier;l’autore della prima marcatura arriva all’altezza del cerchio sinistro d’ingaggio e ripassa il disco a Goc che con uno slap dalla media distanza impegna Vokoun che si fa trovare pronto e così si va al primo riposo sull’ 1-0.A inizio secondo periodo altra occasione d’oro per San Josè che in situazione di Power Play, (Fuori Hartnell per eccessiva durezza) recuperano una liberazione di Nashville con Ehrhoff che lancia in Mclaren che a tu per tu con Vokoun ne esalta le doti.

Passano 2 minuti e arriva il pareggio di Nashville in Power Play al 3’47” (Fuori Rivet per eccessiva durezza) con Arnott (Werner –Timonen) che riprende una respinta di Nabokov su tiro di Timonen e segna di polso.Sulle ali dell’entusiasmo passano 40 secondi e al 4’26” Nashville mette la freccia con Fiddler (Forsberg – Zanon) che di polos batte ancora Nabokov.A questo punto è Merleau a dare la scossa ai suoi, scossa che si concretizza sul finire del periodo quando al 17’46” proprio Merleau (Guerin – Rivet) riporta le sorti del match in parità con un tiro polso che non lascia scampo a Vokoun e manda le squadre alla seconda interruzione sul 2-2.
Nel terzo periodo una grossa occasioni per Nashville non concretizzata con Dumont fa da preludio al 3-2 di San Josè che porta ancora la firma di Merleau (Thornton – Hannan) che al 15’39” con uno slap chiude la contesa e fa avanzare gli sharks alla semifinale di conference.

San Josè vince la serie 4-1

———————————————————–

New York Islanders- Buffalo Sabres 3:4 (0-1; 0-2; 3-1)

Grazie a questa vittoria Buffalo accede al turno successivo e incontrerà o i Rangers oppure Tampa Bay (nel caso quest’ultima avanzasse ai danni di New Jersey).
Partita piuttosto ricca di emozioni, dove Buffalo ha anche rischiato la rimonta dopo essere stata ampiamente in vantaggio.
Buffalo chiude il primo periodo in vantaggio grazie al goal di Stafford (15:04) che segna il suo primo play off goal, e sembra poi prendere il controllo della situazione nel secondo periodo quando segnano prima Pominville in apertura della frazione di gioco (00:39) e poi Roy (11:29).
Il terzo periodo è però quello più emozionante ed imprevedibile.
Satan al 4:22 segna il primo goal della serata per New York ma ancora una volta Afinogenov segna per Buffalo che quindi comanda per 4-1.
I giochi sembrano oramai fatti con Buffalo sicura di accedere al turno successivo, ma abbassa troppo la guardia ed ecco che arriva la risposta degli Islanders: tre minuti più tardi (9:43) è Trent Hunter a ribadire in rete un rebound.
Successivamente al 13:07 è Campoli a fare lo stesso dopo il tiro di Park.
Siamo sul 4-3 e tutto può ancora succedere tuttavia da ora in poi va in scena il Miller Show che salva il risultato fermando gli ultimi nove tiri di New York tra cui quello di Satan a dodici secondi dalla fine.
Buffalo accede così al turno successivo (e deve sicuramente ringraziare la grande prestazione di Miller) ed ora attende il suo avversario mentre gli Islanders perdono la serie ai play off per la quinta volta consecutiva e non avanzano al turno successivo dal 1993. Per la squadra di New York piove sul bagnato: precedentemente alla partita Hill è stato sospeso per venti gare in quanto ha violato il drug policy della lega.

Buffalo vince la serie 4-1.

———————————————————–

Tampa Bay Lightning- New Jersey Devils 0:3 (0-1; 0-1; 0-1)

In questa gara Brodeur ritorna alla sua brillantezza naturale scacciando via le insicure apparizioni delle partite precedenti.
Il goalie di New Jersey ferma tutti i 31 tiri di Tampa e registra il suo ventiduesimo shutout nei play off, uno in meno dall’eguagliare Patrick Roy.
Non solo ma grazie a questa vittoria New Jersey sale al comando nella serie e domenica notte potrebbe eliminare Lecavalier & co. accedendo al turno successivo.
Ma passiamo alla partita, dopo due minuti New Jersey si trova con un uomo in meno e sembra così partire male, ma proprio in questa situazione shorthanded, Madden parte da solo e si invia verso la porta: solo un miracolo di Holmqvist riesce ad evitare a Tampa il peggio.
Ancora più tardi Parise cade sul ghiaccio…infortunio? No, solo un problema tecnico di pattino rotto, come si sa ai play off tutto può succedere!
Finalmente al minuto 12:46 il risultato si sblocca grazie ad un bellissimo tiro da fuori di Andy Greene (primo play off goal in carriera per lui).
L’inizio del secondo periodo vede una serie di buonissime chance per Tampa di pareggiare i conti ma tutti i tiri sono sistematicamente fermati da Brodeur.
A dieci minuti dall’inizio del periodo Gionta ed Elias si trovano in due contro uno, Gionta non ha problemi ed insacca il puck per il 2-0.
Ancora una volta Tampa cerca la rete ma il muro di Brodeur è insuperabile.
Anche nel terzo periodo la storia non cambia, a metà dell’ultima frazione di gioco ci prova ancora una volta St. Louis, poi di nuovo Lecavalier ma in questa gara c’è da dire che Brodeur è proprio insuperabile.
Al minuto 18:13 è Scott Gomez a segnare con un empty netter ma la partita riserva ancora delle emozioni: a distanza di trenta secondi ci sono due risse, prima Roy vs Ropp e poi Pratt vs Langenbrunner, successivamente una discussione da dietro le rispettive panche tra l’assistant coach dei Devils MacLean e il coach dei Lightning Tortorella.
I Devils comandano così la serie grazie alla super prestazione di Brodeur (ricordiamo che in termini di tiri ha vinto Tampa per 31-14), e domenica hanno la possibilità di chiudere i conti.
Tampa invece deve tentare il tutto per tutto per forzare l’eventuale gara 7, anche se con un Brodeur così stellare avrà vita dura.

Serie: New Jersey Devils 3
Tampa Bay Lightning 2