Bergamo – Ambrosiana: il commento

di C. Bressan

BERGAMO – AMBROSIANA98 9-6 (2-4,3-1,4-1)
Bergamo, 11/02/2007 – h.18.45

I biancoverdi della brancamenta hanno con questo risultato persa la speranza di posizionarsi alle spalle delle quattro finaliste e rimangono nella zona di bassa classifica.
L’allenatore Cicilano decide di utilizzare in pista due sole linee e dopo soli 40 sec. Zagni porta in vantaggio i milanesi.
Al 3° sempre su un’ottima azione di contropiede realizza Bressan, seguito poi da Pau e Zagni con un tiro
all’incrocio al 8°. La partita sembra in discesa per l’Ambrosiana ma i bergamaschi, schierando quasi esclusivamente sul ghiaccio i quattro francesi (autori delle nove reti !) e nonostante la bravura del portiere Ghirardelli, accorciano le distanze prima del fischio parziale.
Nella ripresa Cicilano sostituisce i terzini Negroni e Bressan e modifica le linee in attacco, anche per le espulsioni che iniziano a fioccare, utilizzando quasi sempre gli stessi giocatori contro gli incontenibili francesi che vanno a segno per ben tre volte con il capitano e si portano in parità 5 a 5, dopo la rete di Romeo.

Nel terzo tempo Favaro rileva fra i pali Ghirardelli e dopo due minuti il Bergamo passa in vantaggio con il migliore in campo (autore di quattro reti), il francese Giusti proveniente da Briancon. Bressan in contropiede ristabilisce la parità ma i francesi nel giro di 5 minuti realizzano tre reti. A 4’ dalla fine Ghirardelli rientra per un infortunio di Favaro.
Modesta la direzione degli arbitri Fiorentini e Spagnolo che hanno consentito un gioco pesante scontentando entrambe le squadre.