La settimana NHL

di: Emanuele Badessi

Nella Settimana NHL spicca la rotonda vittoria casalinga (9-1)con cui Buffalo continua la sua marcia che sembra inarrestabile in vetta alla lega: dopo le 6 gare disputate i Sabres si trovano in vetta alla lega con un Record di 6-0-0 equamente diviso tra le partite in casa e “on the road” ed un bottino di ben 31 reti all’attivo attestandosi così al primo posto della lega per quanto riguarda i gol segnati e scalzando i Rangers; la squadra di New York durante questa settimana ha proseguito nell’altalena di risultati che caratterizzano questa prima parte della loro stagione;difatti le Blueshirts hanno battuto al Madison Square Garden i New Jersey Devils con il punteggio di 4-2 per poi subire la terza sconfitta nelle gare interne da parte dei Predators (su 5 partite disputate tra le mura amiche in questo inizio di stagione).

Proprio i Predators sembrano attraversare un buon momento culminato nelle ultime tre vittorie contro le squadre di New York e , venerdì sera contro New Jersey, opposte tra loro per come sono maturate: difatti se le vittorie contro Islanders e Devils sono maturate soltanto agli Shootout (con i penalty decisivi messi a segno rispettivamente da Kariya contro gli Islanders e Venerdì sera da Erat contro i Devils), contro i Rangers Vokoun e compagni hanno avuto ragione degli avversari con un perentorio 3-0, che non deve ingannare nell’entità della vittoria, dal momento che la squadra di Capitan Jagr ha indirizzato contro la gabbia difesa da Vokoun 38 tiri tutti stoppati dal goalie ceco che ha così realizzato il suo 1° shutout stagionale (18° in carriera). Passando a Detroit, la franchigia di Motown, orfana quest’anno del suo capitano storico Steve Yzerman, che si è ritirato, e di un’altra bandiera quale Brendan Shanahan passata a New York sponda Rangers, ha registrato una vittoria per 3-1 in casa dei Kings lunedì (con due reti di Robert Lang) per poi andare a perdere Mercoledì in quel di Anaheim subendo 3 delle 4 reti dai Ducks in situazione di inferiorità; nella serata californiana il possibile shutout di Giguere è stato rovinato dal rookie di Detroit Kopecky che ha messo a segno il suo primo gol in NHL quando mancavano 5’36 al termine dell’incontro. Nella Gara del Venerdì sera poi i Red Wings si sono piegati per 5-1 nel match che li vedeva opposti agli Sharks;la particolarità del confronto tra Detroit e San Jose sta nel fatto che tutte le 6 marcature sono avvenute in situazione di Power Play,conseguenza questa della “zero tollerance” applicata dai fischietti NHL, con Marleau mattatore della serata con due realizzazioni.
Per quanto riguarda le due finaliste dello scorso anno, Edmonton ha rimediato un “pareggio” nell’ “home to home” tutto canadese con Vancouver, andando a perdere lunedì in British Columbia per 2-1 (in gol per gli Oilers Rafi Torres), per poi riscattarsi al Rexall Place di Edmonton sempre per 2-1 con Markkanen che ha bloccato 21 dei 22 tiri scagliati contro la sua gabbia e arrendendosi solo alla rete realizzata in Power Play da Naslund al 17’31 dell’ultimo drittel. Per quel che riguarda invece i detentori della Stanley Cup ‘05/’06 hanno incamerato contro Tampa Bay la loro terza vittoria in sette match disputati, permettendo anche a Justin Williams di realizzare il suo primo Hat Trick in carriera impreziosito da un’assistenza nel gol messo a segno da parte di capitan Brind’Amour. Se per quanto riguarda i teams i Sabres non sembrano avere rivali, lo stesso si può dire tra i giocatori per Martin Havlat che continua a mettere punti a referto (2 assist nel match vinto 5-3 con Colorado e un gol nel match terminato con la vittoria per 2-1 contro gli Habs).
Infine da segnalare l’esordio con gol di Evgeni Malkin: il rookie di Pittsurgh ha bagnato cosi con una rete la sua prima apparizione in partite ufficiali con la maglia dei Penguins sulle piste nord-americane dopo la fuga da Magnitogorsk (ricordiamo che Malkin si era lussato la spalla sinistra il 20 Settembre scorso nel match di Preseason che vedeva opposti i Penguins ai Flyers). Tuttavia il gol del rookie russo non ha aiutato Pittsburgh che ha dovuto comunque capitolare con il punteggio di 2-1 nel match casalingo con i New Jersey Devils.Malkin si è ripetuto nella serata di Venerdì mettendo a referto la sua seconda marcatura NHL in 2 incontri disputati (per lui anche un’assist nella prima rete della serata messa a segno da Ouellet in Power Play).Continua il “momento no” di Philadelphia che ha subito la terza sconfitta consecutiva nel Match del St. Pete Times Forum contro i Lightning;il match contro il campioni NHL del 2004 si è concluso col punteggio di 3-1 a favore di Tampa e con questa sconfitta Philly è sempre più ultima nellaL ega con un record di 1-5-1.
Infine da segnalare nella nottata di Venerdì le affermazioni di Atlanta su Washington (4-3) e di Nashville su New Jersey (4-3) entrambe agli Shootout,e le vittorie dei Kings sui Coyotes per 4-0 (5° shutout in carriera per Garon ) e di Boston su Calgary (3-2) che con questa affermazione incamera la seconda vittoria stagionale.