Iihf Women’s Champions Cup

di Marco Depaoli

Il Bolzano ci riprova nella Coppa Campioni delle ragazze, allargata ques’anno a 16 squadre più l’AIK Solna detentore del titolo. Nella prima edizione furono 10 le nazioni interessate, lo scorso anno 12 più l’AIK Solna, quest’anno si aggiungono alla carovana rosa le inglesi, norvegesi, rumene e il ritorno delle italiane.
Dal 6 all’8 ottobre, in sede da definire (non esluso il Palaonda), le Eagles se le vedranno, nel primo dei quattro raggruppamenti, con le inglesi del Newcastle Lady Vipers, le francesi dell’Hc Cergy Pontoise e le inarrivabili svedesi dell’Mb Hockey, per un match sulla carta improbo. Più abbordabili le partite con le transalpine e le vipere di coach Sean Alderson, lo scorso anno giocatore dei Sunderland Chiefs, entusiaste con tutta la Nazione per questa nuova avventura.
Contro il Cergy (vincitrici in campionato davanti al Grenoble, vecchia conoscenza di Halloween e All Stars Piemonte) il Bolzano ha già giocato in più di un’occasione, la più importante due anni fa in Coppa Campioni perdendo 6-3 (doppietta di Maria Leitner e rete di Waltraud Kaser). Nel 1999 nella Coppa Bosch (a Ceské Budejovice, in Cechia) ci fu una vittoria per parte: 3-2 per le francesi e 4-0 per le sudtirolesi nella finale terzo/quarto posto.

Lo scorso anno le bolzanine non parteciparono come nessuna squadra italiana al torneo, per concentrarsi sulla preparazione alle Olimpiadi.
L’unica presenza due anni fa, quando le Eagles al Palaonda non riuscirono a passare il turno sconfitte dallo Zugo 4-0 e dalle francesi. L’unico punto contro le danesi dell’HIK Herlev Eagles, pareggio 4-4.
Dal 5 al 10 dicembre si svolgeranno le finali tra le quattri vincitrici dei 4 raggruppamenti più l’Aik Solna, campionesse europee in carica.
Le svizzere del Lugano saranno a Berlino contro le tedesche, ungheresi e danesi. Lo scorso anno lo Zugo si comportò molto bene raggiungendo le finali di Solna ma classificandosi al quarto posto pareggiando solo con le moscovite.

Gruppo A:
MB Hockey (Sve)
HC Bolzano (Ita)
HC Cergy Pontoise (Fra)
Newcastle Lady Vipers (GB)

Gruppo B:
Ilves Ry Tampere (Fin)
SHK Laima (Lat)
Valarenga Oslo (Nor)
Dreamland (Est)

Gruppo C (a Berlino):
OSC Berlin (Ger)
HC Lugano (Svi)
Herlev IC (Dan)
Ferencvaros (Ung)

Gruppo D:
Tornado Moscow (Rus)
Aisulu Almati (Kaz)
MHK Martin (Svk)
Mircurea Ciuc (Rom)