Kärpät di nuovo in vetta, Jokerit sempre più giù

di Davide:

gare di recupero nella prima parte della settimana, che confermano il "barometro" delle squadre scese in pista: sereno quello di Kärpät e HIFK, vincitrici di gare non facili, indicante burrasca in casa Jokerit, che affonda in casa, dopo la batosta di Hämeenlinna, contro i Pelicans, piùnettamente di quanto dica il 2-4 finale e nonostante la grande risposta dei tifosi, presentatisi in 9.200 all’Hartwaal per stare vicino alla squadra in uno dei momenti più bui della sua storia recente. Dal canto loro i Pelicans confermano il loro buono stato di forma, mantenendo aperta la mini-serie positiva di tre vittorie consecutive, conseguenti all’arrivo del nuovo coach Hannu Aravirta, uno specialista nel lanciare giovani talenti e infatti ad Helsinki ha brillato la stella del 20enne Tuomas Santavuori, già 17 assists in stagione e tanta intelligenza tattica sciorinata in pista. Buona anche la prova dell’ex-Pontebba Karo Koivunen, a segno per lo 0-1 iniziale.

Risalendo la classifica, importante successo dell’HIFK a Espoo, con due reti del biondissimo Janne Laakkonen, altro giovane (classe ’82) interessante, arrivato quest’anno a Helsinki dall’HPK, e vittoria che vale il primo posto in classifica, come detto, per il Kärpät, che piega 2-1 in casa un TPS destinato ormai ad una stagione anonima

Nella foto (fonte: jatkoaika.com): un momento di Jokerit-Pelicans