Ritten Sport – Milano: il commento

di Christopher:

Un grande Renon sprecone e un Milano intelligente si dividono la posta.

Il Ritten Sport parte aggressivo contro i campioni in carica che si limitano ad attendere nel proprio terzo l’avversario.
Nei primi sei minuti due occasioni per i padroni di casa ma Dagenais e Faggioni non riuscivano a sfruttarle al meglio.
Al settimo minuto arriva una penalità per un’ostruzione di Hafner ai danni di Chitarroni che porta il primo gol della serata con un tiro forte di Savoia deviato da un Lysak in power play al 7´12" 0:1.
Al decimo minuto ancora Renon che sfiora il gol del pareggio con Rhymsha e Down in superiorità numerica ma i due si dimostrano spreconi sotto porta, un minuto dopo il Renon colpisce il palo alla sinistra di Eriksson.
Al 18´53" e´ il Milano a sfiorare il secondo gol con Chitarroni, ma Groeneveld si mostra preparato, cosi i Vipers vanno al primo riposo in vantaggio di una rete.
Nel periodo centrale – al 22´07" – e´ Timchenko a rendersi pericoloso, ma Eriksson devia la minaccia.
Un paio di minuti dopo i meneghini rispondono con Tkaczuk e Chitarroni che non riescono a superare un grande Groeneveld.
Al 31´51 un gran errore della difesa del Renon e i Vipers vanno in gol, ma la rete viene anullata dopo un colloquio con i linesman.
Un minuto piu´ tardi il Ritten Sport non riesce a pareggiare in un paio di occasioni.
La piu´ grossa occasione da gol la trova Stocker uscendo dalla penalty box, per poi presentarsi a tu per tu con il portiere ospite sparando però "alto".
Nei minuti finali ancora due minuti di penalita' per il Renon, ma il Milano non ne approfitta, grazie anche ad una penalita´ per ritardo del gioco.
Al 49´30" arriva la rete del momentaneo pareggio in quattro contro quattro siglata da Rhymsha assistito da Down e Halkidis, cosi´ si va nei spogliatoi del con il risultato di 1:1.
Il terzo tempo incomincia subito male, quando al 2´15 Felicetti si scontra a centropista con Rottensteiner, e deve essere portato via in barella, con 5 minuti più penalità partita per Rottensteiner.
Nei cinque minuti di inferiorità numerica padroni di casa si difendono al meglio e vanno anche in gol al 44´49" con Timchenko servito da Comploj e Ansoldi 2:1.
Dopo il vantaggio dei padroni di casa hanno ancora un paio di occasioni ma anche il Milano preme per trovare il gol del pareggio e quando quasi nessuno ci credeva piu´ le vipere pareggiano ancora con Lysak al 16´25" (Tkaczuk,Busillo) abile a sfruttare una disattenzione in difesa. Nei minuti finali il grande assalto del Milano viene bloccato da un Renon attento e discipliato in difesa.
Le due squadre si dividono la posta, in una partita però a poter recriminare è la squadra di casa.

Tags: