Loto Cup: la Svizzera parte col piede giusto

di Oltre

Prosegue il lavoro della nazionale rossocrociata in vista delle Olimpiadi di Torino. Dopo la TUI Nations Cup del mese scorso, la Svizzera è approdata in questi giorni in terra slovacca per disputare un torneo con i padroni di casa, la Lettonia e il Team Canada. Il debutto era fissato per oggi pomeriggio contro la formazione dalla foglia d’acero e possiamo tranquillamente dire che la nazionale di Ralph Krueger si è ben comportata in questa sua prima uscita (l’avversario era tra l’altro reduce dalla vittoria al PalaIsozaki contro la nazionale italiana, 2-1 il finale).
La partita: la Svizzera schiera in porta la "novità" Manzato (convincente la sua prova), alla prima apparizione con la maglia della nazionale. La selezione nord-americana è invece composta quasi interamente da stranieri militanti nel nostro campionato. I rossocrociati non hanno un inizio particolarmente positivo e il Canada ne approfitta per portarsi in vantaggio con Sarault, ben imbeccato nella circostanza da M. Karya. Il tempo si conlude poi senza ulteriori sussulti. Il secondo drittel è invece di tutt’altro genere, con più goal ed un buon numero di emozioni. Per quanto riguarda il buon esito della partita, è stato molto importante per la Svizzera l’1-2 messo a segno a cavallo del 30esimo minuto da Steiner (si giocava in situazione di 5vs3 e il veloce numero 17 era appena rientrato dalla panchina dei penalizzati) e Forster (ottimo triangolo con Wichser e conclusione finale un po’ fortunosa), che ha sicuramente dato più coraggio agli elvetici. Il Canada però nel mentre non è stato di certo a guardare, e già al ’39 rimette in parità il match grazie ad una conclusione di York che va a togliere le ragnatele dall’angolo alla destra di Manzato. Con la nostra cronaca passiamo così al minuto 54, quando uno splendido passaggio di Pluss mette Bezina a tu per tu al goalie canadese… e il "jollie" del Servette non sbaglia. Il Canada a questo punto si getta all’attacco alla ricerca del punto del pareggio ma, una buona difesa ed un Manzato molto attento, negano la gioia del goal ai nord-americani. E anzi, proprio nel disperato tentativo di impattare il match, la Svizzera ne approfitta per siglare anche la quarta rete con Pluss (il Canada aveva da qualche secondo tolto il portiere).

Prossimo appuntamento dei rossocrociati domani alle 17 contro la Slovacchia.