L’HCL smentisce categoricamente il Giornale del Popolo

In merito all’articolo apparso in data odierna sul Giornale del Popolo, a firma Piergiorgio Giambonini, il cui tono gratuitamente violento e ai limiti dell’insulto personale nei confronti del management dell’Hockey Club Lugano ha lasciato letteralmente allibita la dirigenza luganese e i cui contenuti appaiono palesemente privi di fondamento e piuttosto frutto di fantasia, il club bianconero precisa quanto segue:

– le decisioni sulla politica sportiva e sulla gestione della squadra sono prese in seno all’HCL nell’ambito di un lavoro di team tra il presidente, il direttore sportivo e lo staff tecnico;

– per questa ragione, le responsabilità per l’eliminazione allo stadio dei quarti di finale dei playoff contro i campioni svizzeri del Berna devono essere addossate alla dirigenza, agli allenatori e ai giocatori nel loro insieme e non possono in nessun caso essere imputate ad una sola persona quale capro espiatorio;

– la Direzione dell’HCL conferma la sua fiducia all’attuale management e all’attuale staff tecnico e smentisce categoricamente l’intenzione di esonerare Jörg Eberle, di affidare la funzione di direttore sportivo a Ivano Zanatta, di essere alla ricerca di un nuovo direttore sportivo o di un niovo assistant coach come pure di aver avuto contatti in questo senso con il Signor John Fritsche.

La Direzione dell’HC Lugano deplora il comportamento dell’estensore dell’articolo, il quale, senza aver interpellato alcun dirigente, quindi sulla base di personali indizi e sensazioni, ha voluto approfittare della libertà di stampa per attaccare in modo virulento e mirato la credibilità e la serietà professionale dei dirigenti del club bianconero.
Area Comunicazione Hockey Club Lugano

Tags: