CSKA Mosca- Dynamo Mosca …il giorno dopo

di Olga D.

Tratto da sport express.ru

Sembra solo ieri, ed invece sono già passati tre anni da quando nei play-off del campionato russo si sfidavano le due squadre di Mosca, la Dynamo e il Kryl’ia Sovetov. Sembra che il tempo si sia fermato: di nuovo nessuno può fermare la Dynamo. Ancora solitaria capolista nella stagione regolare a poche giornate dall’inizio dei play off che si preannunciano come i più spettacolari e affascinanti di tutta la storia recente dell’ hockey russo. ”Ragazzi, dateci una mano!", chiedevano i tifosi del CSKA ai rivali bianco-blu. Andavano alla partita lungo il corso Leningradskij, i gruppi non erano divisi, una moltitudine di gente e di colori tutti insieme pur tifando per squadre diverse.
I "Dacuko" ed i "Rosso" a fianco dei "Frolov" e dei "Gerdev", una coppia di “Nikolischin" camminava abbracciata indossando uno la vecchia maglia della Dynamo e l’altra quella nuova del CSKA.

Molti tifosi sono arrivati all’inizio della partita è non hanno trovato più biglietti disponibili. Ricordate, quando è stato così nella capitale per l’ultima volta? Forse quando sul ghiaccio scendevano Tretiak e Makarov che prima dell’inno hanno sfilato ed hanno partecipato alla cerimonia del ritiro della maglia dell’attaccante A. Ionov.

…. E’ finito da pochi minuti l’incontro, gli allenatori sono già alla conferenza di stampa, gli autobus delle squadre scaldano i motori, i tifosi della Dynamo urlano"Da-tsuk!" in onore dell’eroe della partita mentre la mente ritorna allo spettacolo offerto dalle squadre sul ghiaccio. Probabilmente è stata già l’anteprima dei prossimi quarti di finale, perchè scalzare la Dynamo dalla prima posizione della graduatoria forse non è impossibile, ma è molto difficile. Il CSKA invece, anche se porterà a termine l’obbiettivo prefissato, ossia entrare nei play-off, lo farà dall’ultimo posto utile, e questo lo farà incontrare con la vincente della stagione regolare.
Di sicuro i giocatori della Dynamo non ha aiutato i rivali concittadini nella lotta per entrare nei play-off, ma gli “armeitsy” (giocatori di CSKA) non avrebbero mai accettato questo aiuto. A differenza dei tifosi, i giocatori hanno qualcosa da contendersi e poi hanno l’orgoglio della gloriosa maglia da difendere "le nostre vittorie ritorneranno quando il grande hockey ritornerà davvero a Mosca",- ha detto qualche anno fa V. Tikhonov il grande “guru” dell’hockey targato CCCP. La Dynamo è già leader, il CSKA brama per l’accesso nei play-off.
Nei palazzetti della capitale si aspettano i successi…..e i tifosi ne attendono finalmente il ritorno.