Milano – Val Pusteria: il commento

di Tony Puma

Milano – Val Pusteria 5-1 (2-0; 2-1; 1-0)

Per la 25ma giornata si torna a giocare all’Agorà. Milano prova a tornare alla vittoria dopo la sconfitta a Cortina, mentre il Val Pusteria cerca di confermare la striscia positiva iniziata con la vittoria contro Fassa.
In porta giocano Demetz per i Vipers e De Rouville per i pusteresi.
Inizia la gara, la curva milanese espone uno striscione che recita “Solidali verso chi soffre per il maremoto in Asia” per ricordare i fatti accaduti recentemente nel sud-est asiatico, e solo dopo 25 secondi dal fischio d’inizio, il gioco viene interrotto per osservare un minuto di raccoglimento.
Durante le prime fasi di gioco il Val Pusteria prova a portare dei timidi attacchi, ma i Vipers iniziano il loro forechecking. Al 2.55 Adams scocca un tiro che De Rouville ribatte, Sundstrom raccoglie il disco, tira, ma il portiere avversario è pronto a bloccare. Su azione seguente Adams in mischia conquista il disco, lo passa a Sundstrom davanti allo slot che insacca realizzando, al 3.32, la rete dell’1-0.

Al 4.08 Meneghetti è costretto ad accomodarsi in panca puniti per una gomitata. Il Val Pusteria non sfrutta il power play e rischia di subire la beffa quando lo stesso Meneghetti, uscito dalla panca puniti, raccoglie il disco e s’invola verso la gabbia avversaria. Nell’uno contro uno De Rouville ha la meglio; nel successivo rebound Laszkiewicz recupera il disco, scambia con Savoia e al 6.26, realizza il 2-0 con un tiro a fil di palo alla destra del portiere.
All’11.29, power play per Milano per una gomitata di Virtanen a Rickmo. Durante il forechecking meneghino si sviluppa un’azione di contropiede per il Val Pusteria, ma Demetz esce dallo slot e sventa l’azione avversaria.
Milano diminuisce le proprie azioni d’attacco e i pusteresi ne approfittano cercando il gol che possa riaprire la partita.
Al 15.08 uno scambio Zajankala – Forget con conseguente tiro, viene bloccato dal golie delle Vipere. Al 17.25 è Virtanen a provare a violare la gabbia dei padroni di casa, con due forti tiri dalla blu, ma Demetz non si lascia sorprendere.
A dieci secondi dal termine del primo periodo ad Adams e Virtanen viene assegnata una doppia penalità per eccessiva durezza dopo un accenno di rissa.
Il secondo tempo inizia con un’altra penalità assegnata al Val Pusteria; questa volta è Scardoni ad accomodarsi nel penalty box. Durante l’azione di power play, Bona s’invola in contropiede e prova a perforare Demetz, ma senza esito.
Al venticinquesimo minuto Kallarson colpisce la traversa con un potente tiro dalla blu.
Al 30.02 Thornton subisce due minuti di penalità per trattenuta e all’11.45 in situazione di power play, Smith, con un tiro dalla blu, realizza il 3-0.
Il 4-0 arriva un minuto e quarantatre secondi più tardi, grazie ad una discesa di Savoia che da dietro la porta avversaria passa il disco a Busillo che mette il disco alle spalle di De Rouville.
Al 39.22 arriva il gol della bandiera per gli alto atesini con Bona che scocca un forte tiro dalla blu che sorprende Demetz.
Nel terzo drittel gli attacchi degli ospiti risultano essere sterili. Le azioni degne di nota si registrano all’ 8.17 con Grossi che prova a segnare dopo esser passato dietro la gabbia milanese, ma Demetz para. Al 10.19, Zajankala offre un ottimo assist ai suoi compagni, il puck attraversa tutto lo specchio della porta senza che nessuno riesca ad intercettarlo.
Al 12.39, Milano si ritrova in doppia superiorità che non viene sfruttata a dovere e porta soltanto ad un tiro di Peca, su assist di Kallarson, che De Rouville para.
Felicetti intercetta un tentativo di liberazione da parte del Val Pusteria, lascia partire un tiro e, al 17.35, realizza il definitivo 5-1.
Il prossimo turno vedrà impegnato il Val Pusteria contro Bolzano, mentre il Milano andrà a far visita all’Asiago. In questa partita faranno il loro esordio i tre NHLers appena acquistati. Robert Di Maio per i rossoblu, Mathieu Dandenault e Stephane Quintal per i giallorossi.

Tags: