St Extraliga 9ª giornata

di thr

Nona giornata dell’Extraliga Slovacca che in HC Slovan Bratislava – HK mesta Zvolen l’incontro di rilievo. Prima di passare alle partite un breve cenno al mercato che ha visto l’arrivo di Robert Liscak dai Providence Bruins per rinforzare il rooster degli ultimi in classifica, HK 36 Skalica. Liscak è cresciuto nelle giovanili dello Skalica per poi andare in USA nell’università del Maine. Grande arrivo per lo Zvolen che cerca così di rimanere al vertice della classifica. Stiamo parlando di Vladimir Orszagh direttamente dai Nashville Predators. La scorsa stagione è stato un punto fermo dell’attacco dei Nashville divenendo uno dei quattro giocatori che ha giocato tutte le partite in calendario. Arriva anche Radoslav Suchy dai Columbus Blue Jacket che va a dar man forte al Poprad che cercherà così di scalare la classifica. Per concludere sembrava che Zigmund Palffy originario di Skalica ma che per quest’anno in forza allo Slavia Praga avesse deciso di dare una mano all’ultima in classifica ma, anche se sembrava cosa fatta, Palffy ha regolarmente giocato ieri con lo Slavia nel campionato Ceco.

Veniamo alla nona nona giornata.
HC Kosice – MHk 32 Liptovský Mikulás 4:3
Il Kosice vince ancora mantenendosi a solo una lunghezza dalla capolista. Partita comunque difficile perchè il MHk 32 non voleva fare la parte di chi si rassegna. Anche perchè gli ospiti doveva reagire dall’ultima partita. E così è stato visto che nel primo terzo nessuna delle due squadre riesce a violare il portiere avversario. Primo tempo che comunque vede le panche puniti di entrambe le squadre piuttosto frequentate. Secondo terzo che si apre con la marcatura del Kosice da parte di Kmit Jaroslav (16 Sabol Lubomír, 23 Nádasdi Tomás) al 22:45. Otto minuti più tardi è il Liptovsky che mette il disco dietro i gambali di Petrík Imrich grazie allo score di Krátky Tomás (27 Sebo Ján). Passano cinque minuti e il Kosice ritorna in vantaggio grazie al tiro di Hvila Lukás (26 Gajdos Peter, 34 Bicek Jirí), che fa andare il Kosice negli spogliatoi con il sorriso sulle labbra. Terzo periodo che vede il Kosice in inferiorità numerica alla partenza e subito puniti da Pleva Ján (56 Kriska Martin) che a sette secondi dal rientro di Kroták Arne sigla il pareggio incupendo i 1800 spettatori dell’arena. Al 46:01 il nuovo vantaggio per i padroni di casa ad opera di Kmit Jaroslav (16 Sabol Lubomír, 23 Nádasdi Tomás). al 52:45 ennesimo colpo di scena grazie al pareggio di Trochta Martin (82 Kadlubiak Juraj, 27 Sebo Ján). Ma a cinque secondi dalla sirena ecco Hvila Lukás (81 Vantroba Miroslav) che sigla la sua doppietta e la vittoria per il Kosice.

HK SKP Poprad – MsHK Zilina 5:1
Gran colpaccio per il Poprad che erode il vantaggio dello Zilina andando a vincere seccamente in casa davanti a 2225 persone.
Primo terzo che vede nessuno score ma un Poprad sempre in attacco andando per ben quattordici volte ad impensierire Laco Marek. Dopo il riposo ad appena 43 secondi dall’inizio, il portiere dello Zilina non può far niente contro Faith Juraj (21 Ihnacák Miroslav, 87 Kubenko Viktor) che insacca e porta il Poprad a più uno. Reazione dello Zilina che pareggia grazie a Beran Michal (9 Lazo Miroslav, 34 Kontsek Roman) al 22:27. Al 26:49 Pavlicko Slavomír (19 Halaj Juraj, 17 Javín Miroslav) riporta il Poprad in vantaggio. E al 37:39 si porta sul 3-1 grazie allo score di Halaj Juraj (14 Pavlicko Slavomír).
Ultimo terzo che vede lo Zilina arreso tanto che la partita risulta essere piuttosto corretta e al 46:54 nell’unico power play dell’ultimo periodo a favore del Poprad Pavlicko Slavomír (45 Skovira Miroslav, 17 Javín Miroslav) segna. Il quinto score viene siglato addiritura in inferiorità grazie al solito Halaj Juraj (14 Pavlicko Slavomír).

DUKLA Trencín – HKm Nitra 4:1
Dukla che rimane terzo in classifica e che nonostante l’attacco più prolifico della lega (43 reti grazie ad una invidiabile linea Hossa – Demitra – Gaborik), ed una difesa meno bucata (15 reti) non riesce ad essere in testa.
Dopo un primo periodo tranquillissimo che non vede nulla da registrare, il Dukla apre le danze con al 27:56 con Hossa Marián (38 Demitra Pavol). Secondo terzo contraddistinto da un Dukla che si presenta ben diccianove volte davanti Fikrt. Terzo periodo che vede sedersi in panca puniti Strapko Lubos ad appena 50 secondi dall’inizio. Il Dukla non si fa scappare l’occasione e Hanzal Marcel (10 Gáborík Marián, 38 Demitra Pavol) al 42:01 in PP trafigge per la seconda volta il Nitra. Serata difficile per l’estremo ospite che deve raccogliere il disco dalla rete ancora al 46:21, Melichárek Tibor (32 Zápotocný Daniel). Ma in power play il Nitra, cerca di reagire con Stefanka Miroslav (8 Vozdecký Martin, 48 Cacho Viliam) che a 8 minuti dalla fine trafigge un Hála Miroslav. Ma il Dukla a lasciare per ultimo il segno sul tabellino dello score grazie ai soliti due Hossa Marián (38 Demitra Pavol) che al 57:40 portano a quattro il bottino per il Trencin.
Nota finale, stranamente Gaborik e Hossa guidano la classifica marcatori mentre Demitra quella degli assist.

HK 36 Skalica – HK Spartak Dubnica 3-4
Brutta serata per i 2600 spettatori accorsi a Skalica per vedere lo scontro nelle ultime due posizioni in classifica che ha visto soccombere i padroni di casa facendoli retrocedere nella zona incubo della classifica.
Parta che ha visto gli ospiti a dettare i ritmi del gioco e che vedono la prima rete violata solo quasi al termine del primo periodo. Al 18:53 Miroslav Izvolt (78 Vladimír Nemec, 22 Milan Kostolný) insacca e porta gli ospiti in vantaggio. Reazione dei padroni di casa al 24:09 grazie allo scorre di Richard Stehlík (9 Jozef Mrena). Ma la difesa dorme e allo Spartak bastano sette secondi per tornare in vantaggio grazie a Peter Holecko. Terzo periodo che vede il pareggio ad opera di René Jarolín (17 Richard Hartmann, 66 Boris Flámik) al 45:27. Ma sono i minuti finali a rendere drammatica al 54:48 lo Spartak segna con Milan Kostolný (62 Marek Tatar), e nel corso dell’ultimo minuto si assistono a due reti una per parte con il Primo score in PP da parte dello Spartak con Tatar (Kuric) e poi quello della bandiera ad opera di Paciga (Bukna). Con questo risultato, lo Spartak, torna a Dunbnica portandosi in borsa la prima vittoria e lasciando l’ultimo posto allo Skalica.

HC Slovan Bratislava – HKm Zvolen 3:5
Il big match di venerdì vedeva questo scontro nelle zone alte della classifica ed è stata un bella partita contraddistinta da tanti score distribuiti per tutti i tre terzi che ha reso sicuramente felici gli 8350 accorsi a Bratisava.
Primo terzo che vede il forte Zvolen andare doppiamente in vantaggio grazie agli score di Jasecko (L. Cierny, Sechný) al diciottesimo, e di Plavucha (L. Cierny, Igor Majeský) nel minuto successivo.
Sono però i padroni di casa che vanno per primi a segnare nel secondo periodo grazie allo score di Kulha (Spilár, Macho) che al 23 minuto fa raccogliere il disco a Krizan dentro la propria porta. Ma al minuto 30 la seconda rete di Jasecko (Klouda) porta a 3 gli score dello Zvolen e fa andare prematuramente negli spogliatoi Rybár, che lascia la porta dello Slovan a Bárta. La mossa sembra rinvigorire i padroni di casa che al 38 con Hujsa (R. Skoliak) accorciano le distanze ed in apertura del terzo periodo pareggiano la partita con Nemcický (M. Hudec) al minuto 47. Ma il muro davanti a Bàrta si sgretola al 49 con Plavucha (Igor Majeský) che porta di nuovo in vantaggio lo Zvolen. Pochi secondi prima della fine Klouda (Zedník, Jasecko) firma l’ultimo score ribadendo così la superiorità dello Zvolen.

Classifica:
Zvolen 23, Kosice 22, Trencin 20, Slovan 18, Nitra 14, Zilin 11, Poprad 10, L.Mikulas 7, Dubnica 3, Skalica 2

Tags: