Al via la DEL

di Gianpaolo

Scatterà questa sera la Deutsche Eishockey Liga, giunta ormai alla sua undicesima edizione e divenuta nelle ultime stagioni uno dei campionati europei migliori come livello di gioco e più professionali nella gestione. Eppure la DEL vide la luce in un momento di crisi economica gravissima dell’hockey su ghiaccio tedesco, quando le società decisero di fondare una lega sul modello di quelle nordamericane in cui i clubs fossero gestiti da manager, unica via possibile per garantire un futuro sereno dal punto di vista economico. Da allora sono stati fatti numerosissimi passi avanti, tutti hanno collaborato per la crescita del prodotto hockey ed oggi questo sport è il secondo per interesse nel paese alle spalle del calcio. Non si vuole solo offrire al pubblico uno spettacolo degno, si pensa anche al movimento: in DEL non si possono tesserare più di dodici stranieri per campionato (undici contemporaneamente sul ghiaccio) ed il numero verrà diminuito ancora in futuro per lasciare sempre più spazio ai locali. Per questo motivo, la DEL edizione 2004/05 non sarà influenzata più di tanto dall’imminente lock out della NHL: troppo rischioso tesserare uno straniero con il rischio che improvvisamente torni oltreoceano e non si possa più sostituirlo. I volti noti ai tifosi italiani stanno diminuendo, ma scorrendo i record di dieci anni di storia della DEL troviamo qualche nome importante. Per esempio il maggior numero di assist totali (341) è stato servito da John Chabot, il portiere con più shutouts (31) è stato Mike Rosati.

Tags: ,