Stefano Giliati lascia l’Europa

Era il 4 agosto 2011 quando Stefano Giliati arrivò in Europa forte del contratto firmato col Bolzano, bramoso di interrompere il dominio in Serie A degli ultimi due anni dell’Asiago.
Dopo undici anni l’italocanadese fa ritorno oltreoceano, grazie all’accordo economico trovato coi i Fort Wayne Komets, franchigia statunitense di ECHL. Nel lasso di tempo trascorso nel Vecchio Continente, il trentaquattrenne l’ha girato in lungo e in largo, sostando nei maggiori campionati: in Liiga con SaiPa e Blues, in KHL coi croati del Medvescak Zagabria, in NL (Davos e Langnau), in DEL (Schwenninger Wild Wings). Il richiamo della terra natia l’ha riportato a Bolzano (EBEL/ICE HL) nel 2019 e, nella scorsa stagione, ad Asiago: con gli Stellati in Alps Hockey League ha totalizzato 46 punti (17 goal e 29 assist) in 44 gare, oltre a tre presenze in IHL Seire A.
Giliati è stato anche un nazionale: in Azzurro ha partecipato ai Mondiali di Top Division disputati in Lettonia, alle qualificazioni olimpiche di Riga e a diverse amichevoli di preparazione. Lascia l’Italia con un bottino di 2 Scudetti e 1 Alps Hockey League.