IHL Div. I: prosegue l’imbattibilità di Bolzano/Trento e Feltreghiaccio

Bolzano/Trento e Feltreghiaccio inanellano un altro successo e sono sempre più padroni dei rispettivi gironi; nel Master Round il Real Torino sale al secondo posto in classifica.

In un Master Round privato dal Covid-19 di Valpellice Bulldogs-Milano Bears, il Bolzano/Trento prosegue il proprio cammino superando anche l’ostacolo Cadore, il successo consente agli uomini di coach Fabio Larcher di allungare a +6 sulla seconda in classifica. Va di fretta Denny Deanesi che, tra il 9’ e il 10’, realizza una doppietta. La risposta dei bellunesi matura nella frazione centrale dalle stecche di Giovanni Toffoli e Alex Talamini in superiorità. Il 2-2 dura poco più di 1’ e mezzo: Dennis Gherardi (in powerplay) e Ivan Doliana ristabiliscono le distanze in 129”. Nel terzo tempo il sigillo al successo è di Damiano Flessati.

Il Real Torino si aggiudica lo scontro diretto con il Piné e si installa momentaneamente al secondo posto. Nel corso della gara i due goalie sono chiamati agli straordinari per il gran numero di conclusioni verso lo specchio delle rispettive gabbie, nonostante ciò, lo 0-0 regge fino al 27’, quando Riccardo Corio porta in vantaggio i sabaudi sfruttando una situazione di superiorità. Ai trentini bastano 8’ per riportare in equilibrio il risultato con Alberto Ognibene. Quando lo spettro dell’overtime si sta materializzando, Davide Di Fabio e Alex Zorloni danno la zampata decisiva tra il 57.26 e il 59.42 regalando ai piemontesi i tre punti.

Vittoria in rimonta del Feltreghiaccio nella gara di cartello del Qualification Round: nella prima mezz’ora di gioco, la doppietta in powerplay di Jakob Fuchs spaventa i Picchi, i quali non si perdono d’animo e negli ultimi 5’ del secondo tempo i fratelli Matteo e Lorenzo Dall’Agnol pareggiano i conti. Dopo un terzo tempo chiuso a reti bianche, nel supplementare Matteo Dall’Agnol è ancora protagonista con la rete del definitivo 3-2 che consente ai bellunesi di portarsi a +6 dagli Eisfix.

Gli altoatesini hanno il fiato sul collo dell’Aosta; i Gladators superano il Chiavenna, presentatosi senza il portiere di riserva e con solo otto uomini di movimento, con il largo punteggio di 8-1. La partita rimane in bilico per mezz’ora: Nathan Garau e Favide Gerbi raggiungono il doppio vantaggio, la partita è riaperta al 24’ da Stefano Gherardi. Dal 32’ la partita cambia volto e l’Aosta mette in ghiaccio i tre punti con le marcature di Pascal Blanc (in superiorità), Pietro Negrello, il secondo goal d Davide Gerbi, Brendon Dedja e Fabio Pietromica e Nicolò Bufacchi.

 
Risultati
Master Round
4a giornata
domenica 2 gennaio
Bolzano/Trento – Cadore 5-2
Milano – Valpellice     rinv.
Real Torino – Piné      3-1

Qualification Round
4a giornata
domenica 2 gennaio
Aosta – Chiavenna       8-1
Feltre – Val Venosta    3-2 ot
Riposa: Old Boys Milano

Classifica Master Round
1.Bolzano/Trento      17 p.ti (4 gare)
2.Real Torino         11 (4)
3.Piné                 9 (4)
4.Valpellice Bulldogs  9 (3)
5.Cadore               5 (4)
6.Milano Bears         0 (3)

Classifica Qualification Round
1.Feltreghiaccio      17 p.ti (4 gare)
2.Val Venosta         11 (3)
3.Aosta Gladiators    10 (3)
4.Old Boys Milano      6 (3)
5.Chiavenna            0 (3)

Prossimo turno
Master Round
5a giornata
sabato 8 gennaio
Cadore     – Milano
Piné       – Bolzano/Trento 
Valpellice – Real Torino

Qualification Round
5a giornata
sabato 8 gennaio
Old Boys Milano – Chiavenna
Val Venosta     – Aosta
Riposa: Feltre

Tags: