IHL: Caldaro sempre più primo

Il Caldaro consolida il primo posto in classifica con il successo sull’Appiano, alle sue spalle il Bressanone è battuto in casa dall’Unterland ed è scavalcato al secondo posto dal Valdifiemme che ferma il Varese. I tre punti conquistati dai Cavaliers e dall’Alleghe compattano il centro classifica.  

Il Caldaro fa suo il derby d’Oltradige contro l’Appiano: le due squadre si annullato per quasi tutto il primo tempo, il ghiaccio è rotto da 16’ dai fratelli Virtala: Teemu suggerisce, Marko realizza. Nella frazione centrale i Lucci aumentano il forechecking, tuttavia i goal maturano tra il 35’ e il 36’ con l’uno-due di Simon Vinatzer e Teemu Virtala. I Pirati accorciano nel terzo tempo con Thomas Galimberti; il doppio svantaggio non scoraggia coach Patrice Lefebvre, il quale nel finale richiama in panchina Thomas Gaiser per l’uomo di movimento in più, mossa pagata con il quarto goal caldarese di Michael Felderer. L’attaccante si ripete a 1” dal suono della sirena in inferiorità numerica per la penalità comminata ad Andreas Vinatzer al 59.43.

Il Valdifiemme si riprende il secondo posto in classifica fermando la striscia positiva del Varese che durava da tre turni: malgrado l’avvio in salita a causa del vantaggio dei gialloneri firmato da Andrea Vanetti, con uno slaphshot dal cerchio d’ingaggio alla destra di Simone Peiti, i fiammazzi ribaltano il punteggio nel secondo periodo: in situazione di uomo in meno Federico Gilmozzi fulmina Alessandro Tura nell’uno contro zero, Rudi Locatin finalizza un power play sfruttando gli assist di Enrico Chelodi e dello stesso Gilmozzi, mentre Chelodi allunga in contropiede. I Mastini tornano in partita con l’iniziativa di Francesco De Biasio, resa vana dal 4-2 di David Roupec in power play. I bosini reagiscono e in 21” si riportano sotto con Andrea Schina, nei minuti successivi i pericoli creati dagli uomini di Claude Devèze s’infrangono contro Peiti.

Il Bressanone perde la scia del Caldaro: raggiunto il doppio vantaggio nell’arco di 1’17” tra il 3.32 e il 4.49 grazie a Daniel Arnost e Michael Purdeller, i Falcons subiscono la riscossa dei Cavaliers guidati da Filip Kokoska: il ceco mette in mostra le proprie doti realizzando negli ultimi due periodi un hattrick.

Anche contro il Pergine, l’Alleghe fa valere il fattore campo: le Civette colpiscono già al 6’ con Edgar De Toni in penalty killing. Il successo è costruito nella frazione centrale con altre due reti di De Toni e la doppietta di Jacques De Ceuster. A cavallo degli ultimi due tempi Jozef Foltin e Dino Andreotti provano a scuotere le Linci senza riuscirci. Il definitivo 6-2 è messo a segno da Mirko Giolai.

 
Risultati
17a giornata
mercoledì 6 gennaio
Alleghe     – Pergine   6-2
Appiano     – Caldaro   1-5
Bressanone  – Unterland 2-3
Valdifiemme – Varese    4-3
Riposa: Merano

Classifica
1.Caldaro     20 punti (9 partite)
2.Valdifiemme 16 (9)
3.Bressanone  15 (9)
4.Merano      12 (7)
5.Varese      12 (8)
6.Alleghe     11 (8)
7.Unterland   11 (8)
8.Pergine      9 (9)
9.Appiano      8 (9)
Como ritirato

Qualificazione Coppa Italia
1.Varese       9 punti (4 partite)
2.Unterland    9 (4)
3.Caldaro      9 (4)
4.Merano       6 (3)
——————————————————————
5.Alleghe      6 (3)
6.Valdifiemme  5 (3)
7.Bressanone   4 (4)
8.Appiano      0 (3)
9.Pergine      0 (4)
Como ritirato

Prossimo turno
18a giornata
sabato 9 gennaio
Alleghe     – Varese
Caldaro     – Bressanone
Merano      – Appiano
Unterland   – Valdifiemme
Riposa: Pergine

Tags: